#CARAUNIONE

la lettera del giorno

"Nessuno pianga sul latte versato dai pastori", le proteste nell'Isola

Chi combatte "non è solo in questa battaglia. I vostri figli sono con voi"
una delle proteste (foto l unione sarda)
Una delle proteste (foto L'Unione Sarda)

"Gentile redazione,

'una terra dove scorre latte... e rabbia'. Sì, non c'è nessun 'miele', nessuna dolcezza in tutto questo. E questa non è la terra promessa citata nel libro dell'Esodo, capitolo 3, verso 18.

Così come non c'è nessun racconto, nessuna storia, nessun Mosè alla guida dei sardi.

Molti sono stati i profeti di sventura, pochissimi auditori, nessun ragionamento e programma di intervento strutturato. Tutto tace. La società odierna, grazie all'utilizzo dei suoi strumenti più efficaci, ci permette di osservare la realtà, anche se lontanissima dal nostro piccolo spazio quotidiano, grazie a un video, una foto, una registrazione.

Si registrano grandi manifestazioni di protesta in tutta l'Isola. Dal capo di Sopra a quello di Sotto, da Macomer, Orune, Abbasanta, Selegas, Villacidro, Serramanna, Nuragus, la protesta continua. La situazione appare oggi drammatica per l'intera filiera ovi-caprina.

Il prezzo del latte contrattato a 0,60 centesimi al litro, rispetto a 0,85 centesimi litro della passata stagione. 'Un crollo verticale del prezzo - ha detto il presidente del Centro studi agricoli Tore Piana nel novembre 2018 - che metterà in ginocchio il 90% delle aziende sarde'. Nessuno critichi la scelta dei pastori sardi, o meglio, nessuno pianga sul loro latte versato.

La protesta è legittima, come legittime sono le modalità scelte. Bisogna però ricordarsi che 'un animo onesto - perché è grande l'onestà e il sacrificio di chi ha deciso di lavorare in questo settore - quando viene offeso, si irrita più del normale' (dalle Sentenze di Publilio Siro, I secolo a.C.).

Dobbiamo tutti sentirci impegnati perché la situazione venga risolta il più presto possibile. Se c'è una cosa che da studente posso fare, amico di tanti studenti e studentesse, figli e figlie dei pastori di Sardegna, è scrivere per voi, delle vostre gesta e rivendicazioni. Chiunque deve sapere che non siete soli in questa battaglia. I vostri figli sono con voi. Siamo con voi".

Luca Biggio - Rappresentante degli studenti per Unica 2.0, Università di Cagliari

***

Potete inviare le vostre lettere e segnalazioni a redazioneweb@unionesarda.it specificando il vostro nome e cognome e un riferimento telefonico. Nell'oggetto dell'email chiediamo di inserire la dicitura #CaraUnione.

(La redazione si limita a dar voce ai cittadini che denunciano disservizi o anomalie e non necessariamente ne condivide il contenuto)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...