#CARAUNIONE

la lettera

"Caro Babbo Natale, regalami la dignità: fammi trovare lavoro"

Il disperato appello di un 60enne di Elmas, che sta attraversando un periodo di difficoltà e che ha un solo desiderio
immagine simbolo (l unione sarda)
Immagine simbolo (L'Unione Sarda)

"Cara Unione, scrivo a voi la lettera che, se potessi, scriverei a Babbo Natale.

Carissimo Babbo Natale,

in sessanta anni non ti ho mai scritto e forse una trentina d’anni sono passati da quando ti ho scritto le letterine per conto dei miei figli, quando erano piccoli e ancora non usavano la penna.

Oggi, però, mi sono deciso.

E senza andare troppo per subordinate e coordinate ti chiedo: fammi trovare un'occupazione. Fammi ritrovare la dignità di uomo, che si alza di mattina o di notte per andare a lavoro con l’orgoglio di chi per 34 anni non ha fatto mai un’assenza o un giorno di malattia. Non voglio altri regali, soldi o chissà. Voglio solo poter lavorare.

Grazie Babbo Natale per quanto potrai fare per me".

G. da Elmas*

(*le generalità, a conoscenza della redazione, vengono omesse nel rispetto della privacy e secondo la normativa vigente)

***

Potete inviare le vostre lettere e segnalazioni a redazioneweb@unionesarda.it specificando il vostro nome e cognome e un riferimento telefonico. Nell'oggetto dell'email chiediamo di inserire la dicitura #CaraUnione.

(La redazione si limita a dar voce ai cittadini che denunciano disservizi o anomalie e non necessariamente ne condivide il contenuto)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...