#CARAUNIONE

La lettera del giorno: "Cagliari, una proposta per velocizzare i bus lumaca"

La proposta di un utente del trasporto pubblico cagliaritano per velocizzare il tempo di percorrenza delle tratte: eliminare le fermate troppo ravvicinate.

***

Gentile Redazione,

vorrei comunicare un disservizio della città metropolitana di Cagliari relativo al trasporto pubblico urbano.

L’attuale amministrazione loda i presunti risultati dell’attuale servizio di bus facendo ampio sfoggio dell’applicazione per cellulare ad esempio, ma trascurando che in molti casi il servizio è un’autentica tortura per chi si deve recare al centro da Cagliari in quanto le corse vengono prolungate a causa delle troppo frequenti fermate.

Il bus che prendo più spesso è l’M, ma credo che il problema sia comune a molte altre corse. In certi casi le fermate sono a distanza di poche decine di metri e costringono l’autista a fermare l’autobus molto frequentemente.

Si considerino le fermate di Monserrato e Pirri dell’M, con la mia automobile ho verificato che molte di queste si trovano a distanze inferiori agli 80 metri, altre a soli 50 (le 2 fermate ad angolo vico Zuddas a Monserrato attraverso un vicolo si trovano a 30 metri di distanza!).

Sull’autobus col cronografo del mio cellulare ho calcolato che mediamente una fermata richiede un minimo di 100 secondi circa dal momento del rallentamento alla re-immissione in corsia di marcia, 100 secondi che possono diventare 250 in caso di traffico o di presenza di molti passeggeri.

Sopprimere 10 fermate significherebbe guadagnare almeno 1000 secondi, ossia quasi 17 minuti, per una corsa che nelle ore di punta richiede circa 45 minuti di percorrenza.

Sopprimere le fermate più vicine tra non solo non comporterebbe un disagio per i passeggeri costretti al massimo ad allungare di qualche decina di metri per raggiungere la fermata, ma renderebbe loro un servizio migliore e più veloce, riducendo le spese per la benzina e la congestione del traffico urbano.

Ho già comunicato questo disservizio all’azienda che dopo aver confermato la ricezione del mio email a distanza di un anno non ha effettuato nessun aggiustamento.

Guido Seddone

***

Potete inviare le vostre lettere e segnalazioni a redazioneweb@unionesarda.it specificando il vostro nome e cognome e un riferimento telefonico. Nell'oggetto dell'email chiediamo di inserire la dicitura #CaraUnione.

(La redazione si limita a dar voce ai cittadini che denunciano disservizi o anomalie e non necessariamente ne condivide il contenuto)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...