#CARAUNIONE

La lettera del giorno: "Quei traghetti di cui dovremmo vergognarci"

alcune delle numerose immagini inviate dal lettore
Alcune delle numerose immagini inviate dal lettore

Pubblichiamo oggi la segnalazione di un lettore relativa allo stato di sporcizia e degrado di un traghetto con cui ha recentemente affrontato la tratta Olbia-Livorno. Il lettore, che ha segnalato il tutto all'assessorato regionale ai Trasporti ma da cui non ha avuto, al momento, alcuna risposta, si chiede se sia questo il modo per far viaggiare da e per la Sardegna.

***

"Gentile redazione,

martedì 5 giugno alle 21.30 sono salpato dal porto di Olbia a bordo della nave traghetto Grimaldi 'Bonaria' con destinazione Livorno.

Già salendo le scale dai garage ai ponti superiori si notava uno sporco evidente, ma la sorpresa maggiore è stata quando ho raggiunto i locali self-service e bar.

Una cosa vergognosa: moquette, divani a fiori grigi e blu e poltroncine colore giallo sporche, qualcuna con macchie evidenti di sangue e altre con aloni di sporco.

In alcuni locali, peraltro accessibili, c'erano lavori in corso e non dico cosa ho trovato. Le porte che aprivano al ponte esterno erano scrostate e le maniglie con salsedine formatasi negli anni. Forse neanche le navi dei profughi sono così malridotte.

Sono sardo e vedendo certe cose mi vergogno e mi chiedo: ma con quello che paghiamo e pagano i turisti per la traversata, ci dobbiamo meritare un simile trattamento?

Il messaggio con le relative foto è stato inviato anche all'assessore al Turismo e ai Trasporti della Regione Sardegna, ma non ho ad oggi ricevuto alcuna risposta.

Cordiali saluti".

Gian Piero Totaro

***

Potete inviare le vostre lettere e segnalazioni a redazioneweb@unionesarda.it specificando il vostro nome e cognome e un riferimento telefonico. Nell'oggetto dell'email chiediamo di inserire la dicitura #CaraUnione.

(La redazione si limita a dar voce ai cittadini che denunciano disservizi o anomalie e non necessariamente ne condivide il contenuto)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...