Pagine Sarde Logo 
Lo cerchi in Sardegna? Lo trovi su Pagine Sarde!
PagineSarde.it
 

Villa Urbana

VILLA URBANA [Villaurbana], comune della Sardegna, nel mandamento di Simaxis, nella provincia di Busachi, e nella diocesi d’Oristano; va soggetto alla giurisdizione del tribunale di prima cognizione di questa città; dipende dall’intendenza di Busachi, ed è compreso nella tappa d’insinuazione e nel distretto esattoriale di Oristano.

Sta nel campidano Simaxis, alle falde del monte Arci, nel Capo di Cagliari, a maestrale di questa città.

È distante poco meno di due miglia da Sia-Manna, che gli è coerente dal lato boreale.

Il territorio di Villa Urbana è bagnato da un rio che si scarica nel Tirso.

I prodotti principali ne sono il grano, l’orzo, le fave, il lino, le frutta ed il vario bestiame. È considerevole il prodotto che si trae dalla coltivazione degli olivi.

Nell’agro di Villa Urbana sono compresi molti terreni arativi di spettanza dell’ospedale di carità di Oristano.

Nell’estesa giogaja dell’Arci, in molte parti coperta di folte selve, annidano daini, cinghiali, volpi e lepri, che compensano largamente le fatiche del cacciatore.

Le montagne anzidette sono ricche di minerali.

Questo comune novera 277 case, 287 famiglie e 1010 abitanti, i quali sono pressochè tutti agricoltori e pastori.

Villa Urbana nell’ultima metà del secolo XIV, quando Leonora insieme coi sardi conchiuse la pace col re d’Aragona, concorse cogli altri comuni del dipartimento all’elezione del sindaco della curatoria, che coi sindaci degli altri cantoni dovea giurar la pace e sottoscriverne il trattato.

 
loading
Edicola de L'Unione Sarda