Calcio

Cagliari, ora c'è il Milan: i rossoneri non sono imbattibili

Mercoledì 12 Settembre alle 13:18


L'esterno del Cagliari Faragò (foto da Twitter)

Dopo gli impegni con Empoli, Sassuolo e Atalanta domenica alla Sardegna Arena arriverà il Milan.

I rossoneri finora hanno collezionato solo tre punti in campionato dopo la sconfitta col Napoli e la bella vittoria contro la Roma.

La squadra di Gennaro Gattuso ha una partita in meno, è vero, ma durante l'inizio di stagione ha mostrato diversi punti deboli. Come al San Paolo quando in vantaggio di due gol è riuscito a farsi rimontare perdendo 3-2 o come contro la Roma dove, nonostante la vittoria, in difesa ha scricchiolato parecchio.

Caldara non è ancora entrato perfettamente nei meccanismi e Biglia, regista designato, ha palesato più di una difficoltà se messo sotto pressione.

Ed è proprio su queste cose che il Cagliari di Rolando Maran dovrà insistere, sfruttando le qualità aeree di Leonardo Pavoletti e spingendo sulle fasce senza timori. Rodriguez e Calabria non sono certo irresistibili e potrebbero concedere qualche spazio.

Poi ci sarà il fattore campo col pubblico sardo che spesso ha fatto la differenza come nell'ultima giornata del 2017-2018 contro l'Atalanta in cui la salvezza è stata ottenuta grazie al gol di Ceppitelli, ma anche al sostegno incessante dei tifosi.

Certo, il Milan non è una squadretta e dietro bisognerà fare molta attenzione all'attacco rossonero formato da Gonzalo Higuain, Suso, Calhanoglu (nonché agli inserimenti di Bonaventura).

Ma domenica, alle 20.30, si può fare. Per scalare quel gradino in più che permetterebbe al Cagliari di passare da "squadra salvezza" a squadra temibile per tutti, a maggior ragione in casa.

(Unioneonline/M)

 
marco sau contro l olbia (foto da twitter)
Cagliari, Marco Sau: "Quest'anno ci toglieremo molte soddisfazioni"

 
(foto dal profilo twitter del cagliari)
Cagliari, la Lega ufficializza date e orari delle prossime di campionato

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

16 commenti

  • margiani3 21/09/2018 15:03:16

    @Ithoccor W la coerenza. Finalmente una persona che ammette che quest anno c sia poco da criticare. I vari @user616 alias @thiago ha preferito sparire insieme ai suoi amici di merenda @tmart @sangiorgio. Io ho sempre detto che giudicherò L Operato della sicieta da qua a 20 anni. D ‘altronde Cellino L ‘abbiamo sopportato per 20 anni possiamo farlo pure con questo. Secondo me sino allo stadio nuovo questa sarà la nostra dimensione SCETTI CASTEDDU ARENA
  • Ithoccor 21/09/2018 12:17:53

    @margia. Tengo sempre una forte riserva su Giulini, soprattutto per fatti extra calcistici (e non io, ma a suo tempo @ZioFranco parlò di indegnità se certe cose fossero acclarate). Però sull'impegno a rinforzare la rosa quest'anno non ho da muovere critiche al presidente. E i risultati credo si stiano vedendo.
  • Ithoccor 21/09/2018 12:14:02

    @margia. Sono circa 30 i milioni spesi sul mercato quest'anno, bene o male, ma sono una trentina (Castro, Bradaric, Cerri, ecc.). Credo che non sia poco e che sia un'assoluta novità. Anche il monte ingaggi è salito di 8 milioni, giungendo a 29 milioni, il che ci posiziona al 12° posto in serie A a pochi spiccioli da chi ci precede, squadre che fino poco tempo fa consideravamo economicamente irraggiungibili. Coi terreni di Elmas, Giulius c'entra ben poco, era farina del sacco del predecessore.
  • Ithoccor 21/09/2018 12:08:03

    @margia. Ma stai pure a discutere di football con uno/a che che definito nano Cragno (come Casillas?) e nano e bidone(!!) Barella (più alto di Verratti e paragonato sul sito Uefa a Iniesta, definito da Pirlo suo erede in nazionale). Anch'io in passato ho definito Giulini un tanalla, ma quest'anno non posso certo dire altrettanto. Forse la verità sul suo primo deludentissimo mercato era che Cello gli aveva svuotato ben bene le tasche e che i soldi dei diritti non erano ancora disponibili.
  • margiani3 21/09/2018 10:22:41

    ziaCAGLIARI 20/09/2018 22:33:41 Guarda che Lopez/Rastelli sono andati via
  • ziaCAGLIARI 20/09/2018 22:33:41

    Quattro anni fa ho detto che Tommaso Giulini era la rovina del Cagliari. Tu, neanche dopo averlo visto non lo hai ancora capito. Siamo in una mediocrità mai vista prima. Perdiamo più della metà delle partite fatte. Le statistiche della gestione sportiva Giulini, sono impietose. Persino l'Empoli nella classifica a punti degli ultimi 5 anni, risulta davanti a noi...
  • margiani3 17/09/2018 22:41:15

    ziaCAGLIARI 17/09/2018 18:09:47 Se i tuoi pronostici sono come quello di domenica o come quello di 4 anni fa non ho dubbi... Finiremo in LEGA B. Prova con la bresaola
  • ziaCAGLIARI 17/09/2018 18:09:47

    CAGLIARI, BOLOGNA, CHIEVO, FROSINONE; eccola la nostra Serie A 2018/19. io non mi faccio illusioni. Se il MILAN voleva fare il furbo e giocare al risparmio contro di noi. Bene!, ci ha fatto un regalo, e noi lo accettiamo con piacere. Tu, caro MARGIANI3, pensi davvero che il nostro CAGLIARI sia una squadra di Calcio? E se proprio lo vuoi sapere, il nostro amato CAGLIARI finirà in LEGA B. Non ho gli occhi foderati di prosciutto, e non mi faccio incantare dalla grancassa mediatica...
  • margiani3 16/09/2018 23:20:35

    ziaCAGLIARI 16/09/2018 18:09:35 C hai preso in pieno.
  • ziaCAGLIARI 16/09/2018 18:09:35

    Sono un tifoso vero del Cagliari, quindi conosco l'accozzaglia di scapoli e ammogliati che ha costruito il padrone; vincerà il Milan, come al solito, e come è sempre successo quando la nostra ormai squadretta incontra una squadra di calcio. il nostro è un declino che dura da 40 anni, divenuto accelerato a partire dal Giugno 2014. Sei milioni di diritti Tv sono stati trasformati in TERRENI ELMAS, ma questo giocatore non scende in campo. ziaCAGLIARI