Calcio Regionale

Serramanna, le parole del nuovo patron: "Grande squadra e nuovi impianti sportivi"

Sabato 08 Settembre alle 15:09


Il nuovo patron Matteo Pilato al centro fra il direttore sportivo Gianbattista Sposito e il presidente Enrico Maccioni

La Prima categoria per il Serramanna deve essere solo di passaggio. Il nuovo proprietario Matteo Pilato, imprenditore cagliaritano, è ambizioso. Il sogno è quello di investire per cercate di riportare la Serramanna calcistica ai livelli di un tempo, quando con la Gialeto ha toccato anche la Serie D.

Pilato ha confermato i quadri dirigenziali e la presidenza di Enrico Maccioni e ha affidato a Gianbattista Sposito il compito di condurre la campagna acquisti. Sono arrivati una trentina di giocatori per la prima squadra e la Juniores.

L'obiettivo di Pilato è quello di realizzare nuovi impianti, una struttura polivalente con campi di calcio, tennis, calcetto, necessari proprio per creare un futuro alla sua nuova società.

"Sono ambizioso, ho le idee chiare - dice l'imprenditore con esperienze di lavoro anche nel Principato di Monaco - Nello stesso tempo, preferisco essere realista, so stare, insomma, con i piedi per terra. Confido nella collaborazione di tutti gli sportivi. Io assicuro il mio impegno".

Matteo Pilato loda il presidente Enrico Maccioni, i suoi dirigenti, il direttore sportivo Gianbattista Sposito, con esperienza anche a livello professionistico. Indica nel brasiliano Felipe Soares Silva l'acquisto più clamoroso. "Un giocatore straordinario - assicura il patron - che farà carriera. È venuto in Sardegna per fare fortuna. Può giocare tra i professionisti. Segna e sa fare assist millimetrici. Sposito ha fatto il gran colpo, insomma. Ha portato tanti altri giocatori importanti, dimostrando di conoscere benissimo anche il calcio isolano".

Gli ultimi tesseramenti riguardano Atzeni, Aretino, Sani, Sall, Sechi. E, poi, l'attaccante William Amorati, la scorsa stagione al Siliqua in Promozione, l'esterno basso Karfà Diakhite (classe 1999), ex Calangianus, e il centrocampista brasiliano Felipe Yago Silva Soares (1992), ex Parnahyba, Medda. L'allenatore è Fausto Putzolu.

"L'obiettivo è quello di provare a vincere il torneo", dice il direttore sportivo Sposito. "Abbiamo allestito una rosa importante. È chiaro che ci sono altre avversarie che puntano al salto in Promozione. Penso a Villasimius e Atletico Settimo. Sarà una bella lotta con un livello tecnico superiore a quello degli ultimi anni in Prima categoria".

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook