Calcio

Morte Davide Astori: "Aveva una patologia cardiaca"

Lunedì 11 Giugno alle 20:08 - ultimo aggiornamento alle 21:03


Continuano le indagini sulla morte di Davide Astori, morto il 4 marzo scorso nella sua stanza d'hotel, a Udine.

Il centrale viola si stava riposando in attesa della sfida contro i friulani quando è morto a causa di un problema al cuore.

In questi mesi sono proseguite le analisi delle sue cartelle cliniche e l'ultimo aggiornamento dalla Procura di Firenze, che ha sviluppato il lavoro dei colleghi di Udine, è quantomeno sorprendente: aveva una patologia cardiaca.

A dirlo è il medico legale in una lunga relazione.

Gli inquirenti fiorentini, secondo quanto appreso, sono adesso al lavoro per stabilire se la patologia poteva essere diagnosticata in anticipo, e se, una volta effettuata la diagnosi, sarebbe stato possibile intervenire per evitare la morte del calciatore.

Nei giorni scorsi era uscita una nuova indiscrezione secondo cui l'ex centrale, e capitano della Fiorentina, non sarebbe morto nel sonno.

(Unioneonline/M)

 
Caso Astori, la perizia medico-legale: "Non è morto nel sonno"

DAVIDE ASTORI NON È MORTO NEL SONNO:

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook