Boxe Arti Marziali » Sennori

Kickboxing: la sennorese Irene Roggio vince i Mondiali junior in Ungheria

Venerdì 25 Maggio alle 18:50 - ultimo aggiornamento alle 22:31


Imbattibile. Dopo i titoli iridati vinti a 13 e 15 anni, Irene Roggio conquista la vetta del mondo anche nella categoria junuores.

L'atleta diciassettenne della Asd Kick Boxing Sennori ha conquistato la medaglia d'oro all'Hungarian World Cup 2018 che si è svolta a Budapest.

Roggio, che è allenata dal papà Marco, ha conquistato il gradino più alto del podio nella specialità k1, categoria 52 kg junior.

L'atleta sennorese ha sconfitto in semifinale la ceka Erika Stanoeva e poi nella finalissima ha affrontato la campionessa europea in carica, la finlandese Noora Al-Saffu, replicando il risultato dello scorso anno.

L'affermazione a Budapest è per Irene Roggio il miglior modo per festeggiare la conferma in azzurro: la campionessa sennorese è stata selezionata anche quest'anno nella nazionale italiana FIKBMS.

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

2 commenti

  • Zorro74 25/06/2018 22:16:57

    Che brava complimenti a lei!!! E al papà che sicuramente è un ottimo allenatore. Anche se la Kick non è uno sport sotto i riflettori un risultato del genere dovrebbe inorgoglire chiunque di noi sardi!! Complimentoni fenomeno!!!
  • cicciobello7 05/06/2018 13:50:23

    brava complimenti continua cosi porta alto il nome della sardegna nel mondo