Ciclismo Triathlon » Villacidro

Giro, il dramma sportivo di Aru: "Ma non mi ritiro"

Lunedì 21 Maggio alle 09:20 - ultimo aggiornamento alle 15:23


"È stata veramente dura, sia sotto il profilo fisico che psicologico".

Commenta così Fabio Aru il crollo subìto al Giro d'Italia, dove alla vigilia era atteso come protagonista.

Invece, sia allo Zoncolan che nella Tolmezzo-Sappada, il Cavaliere dei Quattro Mori non è riuscito a brillare.

Anzi, ha perso inesorabilemnte secondi, fino a sfiorare il tracollo, che non è avvenuto grazie al sostegno della squadra.

"Voglio ringraziare - ha detto Aru all'arrivo della tappa di ieri - i miei compagni per essermi stati vicino. Mi ritrovo senza forze, incapace di tenere il ritmo, come svuotato. Non sto bene, ovviamente, e adesso dobbiamo capire il motivo di questo mio malessere. Ci prendiamo un po’ di tempo per fare le nostre valutazioni e il giorno di riposo ci aiuterà".

Oggi infatti i corridori si prendono una pausa. Per Aru, anche di riflessione.

Per il momento, il capitano della UAE Emirates chiede comprensione per "il mio dramma sportivo".

"La mia forte delusione - chiude lo scalatore sardo - è figlia della voglia di far bene. Ci tenevo tantissimo, io per primo e più di tutti".

Questa mattina, durante un'intervista a La Gazzetta dello Sport, Aru ha però scacciato le voci sul suo possibile forfait. "Troppo facile - ha detto - stare vicino alle persone quando si vince. Sto apprezzando chi mi sta vicino ora. Ad ogni modo continuerò il Giro, ma senza obiettivi: andiamoci piano, poi si vedrà".

E nel primo pomeriggio ha twittato: "Domani alle 15:39 prenderò il via nella cronometro individuale", con la scritta "Fabio Aru continua il giro d'Italia".

(Unioneonline/l.f.)

 
Giro d'Italia, Aru senza fiato. A Sappada vince Yates

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

20 commenti

  • Gose 22/05/2018 12:21:03

    Ho capito EFIX33, praticamente facevi il TROLL stipendiato mentre oggi lo fai gratis, se non sai cosa significa TROLL controlla nel dizionario. Che dici la finiamo qui? Saluti
  • mauri53 22/05/2018 09:41:02

    Dai Fabio il malessere presto passerà, diventerai più forte di prima. Sei sempre il nostro cavaliere dei 4 morì !!
  • pierolog 22/05/2018 08:37:28

    nel ciclismo tra gli atleti forti vince quello la cui squadra fornisce il migliore aiuto farmaceutico. Penso che quest'anno la squadra di Aru forse abbia sbagliato preparazione e, sicuramente, il farmacista
  • Efix33 21/05/2018 22:58:34

    @ GOSE. Questa l' hai azzeccata : conosco il ciclismo per sentito dire. Una volta seguii un intero giro di Sardegna, tappa per tappa. Mi ci mandò il giornale, ma soltanto per scrivere pezzi provocatori (è la mia specialità). Erano gli anni Settanta. E ancora oggi non ci capisco niente. E non voglio capirci niente. E' uno sport che non mi appassiona. Adesso la vogliamo chiudere davvero ? Ciao.
  • apiras4959 21/05/2018 22:45:14

    Tutti superuomini, ma a voi non succede mai di avere una giornata che inizia bene e poi senza apparente motivo non avete energie per fare ciò che vi avevate prefissato.
  • Gose 21/05/2018 20:39:13

    EFIX33, la chiudiamo qui, anche perchè parlare con provocatori che conoscono il ciclismo per sentito dire non ha senso
  • guseppe 21/05/2018 18:44:24

    Caro Fabio ARU, Le soddisfazioni sportive che hai dato al Popolo Sardo, non possono essere dimenticate. Hai fatto conoscere la tua Regione al mondo intero, e noi sportivi veri non ci dimenticheremo mai. Quello che stai vivendo , capita in tutti gli sport, ti risolleverai più forte di prima. Sempre Dai forza Fabio Aru.
  • meriagu 21/05/2018 17:45:09

    Niente e nessuno potrà cancellare quel che sei riuscito a fare sino ad oggi.....ma Fabio non aver paura di sbagliare un calcio di rigore, non è mica da questi particolari che si giudica un calciatore. Un giocatore lo vedi dal coraggio dall'altruismo e dalla fantasia... e aggiungo da tantissime altre cose .... Un abbraccio Forza Fabio
  • user217346 21/05/2018 17:43:33

    Secondo me non ha pagato la preparazione "fai da te" con Paolo Tiralongo rispetto alla preparazione più accurata e scientifica da parte dell'Astana. Oltre naturalmente alla mancanza della figura di Martinelli che era colui che sapeva entrare nella psicologia di fabio. Non può essere che non regga nelle salite a lui più congeniali. E' molto probabile che ci possano essere anche delle condizioni fisiche alterate che ancora non conosciamo. Sono sicuro che farà comunque un ottimo mondiale.
  • davcon73 21/05/2018 16:13:58

    I ciclisti sono delle farmacie ambulanti, vince chi azzecca il cocktail giusto. Mi meraviglio di come la gente continui a seguire questo "sport"