Calcio » Provincia di Udine

L'autopsia su Astori: "Morto nel sonno per bradiaritmia"

Martedì 06 Marzo alle 16:54


Davide Astori

Mentre il Cagliari e la Fiorentina ritirano la maglia numero 13 di Davide Astori, il capitano viola - ex rossoblù - morto a Udine nella notte tra sabato e domenica, è stato diffuso il primo responso dell'autopsia, iniziata nella tarda mattinata e conclusasi dopo tre ore.

Si è trattato, si legge sul referto, di "morte cardiaca, senza evidenze macroscopiche, verosimilmente su base bradiaritmica, con spiccata congestione poliviscerale ed edema polmonare".

I periti nominati dalla Procura, Carlo Moreschi e Gaetano Thiene, hanno comunque ancora due mesi per formulare in maniera più esaustiva le cause che hanno provocato la morte del difensore della Fiorentina.

"Dalle prime rilevazioni non sembrerebbe trattarsi di cause esterne diverse da quelle di una morte naturale - ha detto il Procuratore della Repubblica di Udine, Antonio De Nicolo -. Prudenzialmente i nostri consulenti spiegano che si dovrà attendere l'esito degli esami istologici per un pronunciamento definitivo".

La salma, intanto, è stata restituita ai famigliari.

(Unioneonline/D)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

9 commenti

  • ziaCAGLIARI 19/03/2018 07:38:51

    DAVIDE ASTORI, THOMAS RODRIGUEZ, HAMZA BRINISS, il calciatori iniziano a morire come funghi, e nessuno argina l’origine di queste morti: farmaci presi da gente sana. I tanti ciclisti morti nel sonno non hanno ancora insegnato nulla; alle autorità, agli atleti, ai media. In nome del DIO DENARO si trascura la vita, facendo di tutto per coprire la tragica realtà, di uno sport fatto di gente impasticcata. Insegnate ai vostri figli, a giocare a bocce, se volete che vivano a lungo. ziaCAGLIARI
  • ziaCAGLIARI 09/03/2018 04:49:38

    IL BUGIARDINO - Per chi svolge attività sportiva: l'uso del farmaco senza necessità terapeutica costituisce doping e può determinare comunque positività ai test anti-doping. Oggi le ISTRUZIONI PER L'USO contenute nelle scatolette dei farmaci sono migliorate, ma in passato quel foglietto di istruzioni veniva chiamato BUGIARDINO, perchè parlavano solo dei benefici del farmaco, mentre sorvolavano sulle controindicazioni. ziaCAGLIARI
  • ziaCAGLIARI 09/03/2018 04:26:09

    L'OMERTA' nel mondo del Pallone, è rispetto per i morti? Negare gli impasticcamenti continui nel mondo del Calcio è stato rispettare gli atleti divenuti invalidi? Fra 30 anni DAVIDE ASTORI avrà il rispetto dei suoi colleghi, non ora. Quando senza più ricatti i suoi compagni cominceranno a raccontare come stavano le cose, allora vedrai tutto il rispetto che quel nostro calciatore merita. Ma non oggi, non ora. il Calcio italiano è pieno di DOPING ed ora arrivano i morti, istantanei, nel sonno.
  • markEmill 08/03/2018 18:04:57

    Astori come qualsiasi altro...non avrebbe MAI voluto che si fermasse il campionato e che si facesse questa enorme grancassa mediatica...Dove è il rispetto per lui?Non so se ci si rende conto di quanta afflizione si è creata in tutta l'Italia con un continuo parlare x 3/4 giorni della morte i Astori...Astori avrebbe voluto rendere triste un popolo sportivo?No...Assolutamente No...Per cui smettiamola di continuare a volerci sentire tristi e non smettere mai di parlare della morte.RISPETTO X ASTORI
  • markEmill 08/03/2018 17:58:06

    User 233883...Dici alla Zia abbi rispetto...Mi chiedo rispetto di che? La famiglia di Astori ha chiesto rispetto e SILENZIO...E cosa è successo? Super trombe da tutte le parti con piagnistei disperazioni e punti di vista tristissimi in continuazione per 3/4 giorni SENZA SOSTA...Chi è che ha avuto rispetto della famiglia? Le radio? La TV? I media? Le piogge di dichiarazioni di ogni calciatore o sportivo? Non credo sia possibile danneggiare di più una famiglia che chiede SILENZIO. Non è rispetto!!
  • user233883 07/03/2018 17:49:45

    zia che non sei zia di nessuno, per una volta abbi rispetto.
  • ziaCAGLIARI 07/03/2018 16:19:29

    RINNOVAMENTO CALCIO ITALIANO - Sarà impossibile liberarsi del "fantasma" di questo atleta. il suo nome diverrà simbolo della PAURA, per quanti non accetteranno di sottoporsi alle pratiche medicinali che abbondano nel Calcio italiano. Mentre solo la costituzione degli AZIONARIATI POPOLARI potrà curare e far risorgere il Calcio italiano malandato, distrutto da un CLAN DI PRESIDENTI MUNGITORI di diritti tv. Spetta ai tifosi muoversi: il tifo fatto di sole trombette, non basta più. ziaCAGLIARI
  • ziaCAGLIARI 07/03/2018 16:08:56

    CAMPANE A MORTO - Nessuno sente il suono delle campane che da anni annunciano la morte del Calcio italiano. in questo mondo calcistico nostrano è sparito dal 1980 lo Sport, sostituito dall'AFFARISMO. Sono spariti i tifosi dalle gradinate, sostituiti da seggiolini "mimetici" e colorati. Sono sparite le partite vere, sostituite da risultati prefabbricati a tavolino; partite divenute SCOMMESSE PILOTATE. Mentre la Nazionale è fuori dai Mondiali. Dong! Dong! Dong! Dong! Dong! Dong!... ziaCAGLIARI
  • ziaCAGLIARI 07/03/2018 15:56:37

    Gli anabolizzanti è impossibile trovarli dentro il corpo degli atleti. Le autopsie raramente hanno rivelato le pratiche di DOPING diffuse nello sport. Ma, oggi esistono tecniche in grado di smascherare i furbi. Anzichè fare le autopsie, sarebbe meglio prelevare le acque delle fogne, e alla fine scoprirebbero, ad esempio, che nella città di CAGLIARI 50 chili di cocaina vengono utilizzati ogni anno dai suoi abitanti. Eppure nessuno dei cittadini ha mai rivelato questo... ziaCAGLIARI