Calcio » Cagliari

Moggi in tv spaventa i tifosi rossoblù: "Barella? È già della Juventus"

Venerdì 10 Novembre alle 15:08


Luciano Moggi

"Vogliamo dirla tutta? Barella è già della Juventus".

A parlare del futuro del talento rossoblù è l'ex direttore generale dei bianconeri Luciano Moggi durante un programma televisivo a cui ha partecipato in qualità di ospite.

Chissà se credergli o se si è trattato meramente di una boutade, proprio mentre il centrocampista del Cagliari è impegnato con la Nazionale Under 21 e ha da poco dichiarato il suo amore per i colori rossoblù e per la Sardegna.

Sulla notizia, al momento, non c'è nessun riscontro. Ma quello di Barella rischia di essere un caso di mercato che rischia di tenere banco ancora a lungo nei prossimi mesi.

(Redazione Online/m.c.)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile.

20 commenti

  • julian10 11/11/2017 13:52:34

    L' attenzione per una notizia cosi, data da questo delinquente non supera la meta' del peto di mio figlio.
  • fabry62 11/11/2017 13:00:39

    più che della juve..., credo ci sia già l'accordo con il napoli nell'operazione pavoletti, naturalmente spero di sbagliarmi..... e non vorrei vederlo in nessuna delle due, ma è anche vero che ciò dovrà succedere prima o poi..... specialmente per il bene del calciatore, a noi dispiace ma saremmo egoisti nel pretendere che resti a cagliari a vita, a meno che giulini come promesso alla presentazione ci porti in champions..... ( ho dei seri dubbi a riguardo) ps moggi non ha diritto di parola.
  • Lando65 11/11/2017 12:44:55

    Quello che mi meraviglia è dare ancora spazio è visibilità a uno che del calcio ha fatto sempre i suoi interessi personali..tutti conosciamo la sua storia,che tristezza.Per quanto riguarda Barella,la notizia non mi meraviglia..diventerà un vero professionista se troverà un tecnico capace,a parte il sentimentalismo della maglia,oggi pensano tutti a guadagnare il più possibile..La carriera di un calciatore è breve,per una cosa o per l'altra.Il business ha preso il posto dell'attaccamento ai colori
  • magodz 11/11/2017 12:43:24

    bè, io lo dissi tempo addietro.....non mi pare che sia chissà quale novità...,
  • pinofadda 11/11/2017 12:20:34

    .........l'unica cosa che mi da molto fastidio se cambiano squadra è quando li vedo indossare quella BRUTTA schiffezza di maglia....come le strisce pedonali!!!
  • pinofadda 11/11/2017 12:17:25

    D'accordo con granese, è assolutamente inutile oltre che fuori dalla realtà pensare di impedire a "nostri" ragazzi di crescere sia economicamente che professionalmente. Il Calcio che si voglia o no è una professione. Per quanto mi riguarda sono estremamente orgoglioso per le carriere dei ragazzi che hanno vestito la nostra bellissima maglia! Sempre Forza Casteddu cun sa speranza chi una die torri MANNU!!
  • sadam 11/11/2017 10:47:31

    Ed il Cagliari cosa dice? Una risposta dovrebbe essere, ai tifosi, data!!
  • davcon73 11/11/2017 08:24:18

    Barella merita una grande squadra, se dovesse partire e vincere qualcosa ci renderà orgogliosi e non spaventati. Quello che spaventa è vedere ancora Moggi a piede libero.
  • Feal 10/11/2017 23:41:15

    molti soldi Barella e costruire una squadra sufficiente per la salvezza. Noi tifosi ci mettiamo l'anima in pace per vedere la squadra qualche gradino più su e andremo allo stadio senza aspettarci niente di speciale. Sempre che i tifosi continuino a fare gli abbonamenti se non ci sono obiettivi stimolanti. Vedremo.
  • Feal 10/11/2017 23:37:20

    Su Moggi preferisco non parlare. Il personaggio si conosce. Piuttosto mi rivolgo a Giulini e al progetto Cagliari. Allora se il presidente voleva un Cagliari competitivo e magari che punti all'Europa e non alla striminzita salvezza, allora deve fare di tutto per tenere Barella e spendere e costruire intorno a lui una squadra competitiva. Le grandi non si privano dei migliori, vedi il Torino e Belotti. Se invece si cambia programma, allora megliodirlo con franchezza ai tifosi e vendere per molti