Basket Regionale

Basket Serie D, il Sinnai espugna il campo della Sulcis Spes e rimane in vetta al girone A

Martedì 07 Novembre alle 15:16 - ultimo aggiornamento alle 16:09


Palla a due iniziale Sulcis Spes-Sinnai

Si impone il Sinnai nel big match contro la Sulcis Spes, nel girone A del campionato di Serie D regionale di basket.

Il quintetto allenato da Tony Atella espugna il parquet avversario con il punteggio di 66-88.

Gli ospiti partono benissimo e dopo il primo quarto il vantaggio è sopra la doppia cifra (9-20).

Nella ripresa il Sinnai non molla e allunga fino al 27-48 dell'intervallo.

Nel terzo quarto la reazione della Sulcis Spes che arriva al -14 del 30' (46-60).

Nell'ultima frazione nuovo allungo ospite per la settima vittoria stagionale.

Nel Sinnai prestazione super di Jordan, con 42 punti, mentre nella Sulcis Spes è Casula il top scorer con 17.

Buon momento della Scuola Basket Cagliari che supera il Basket Quartu (77-68) e aggancia la seconda piazza.

Vittorie esterne, invece, per San Salvatore Selargius e Astro Cagliari.

I primi si impongono a Serramanna, per 58-62, riuscendo a resistere al recupero finale dei padroni di casa.

Per il San Salvatore, Magrini è il migliore con 22 punti, gli stessi di Perra, top scorer per il Serramanna.

L'Astro, invece, espugna Elmas per 60-64, grazie in particolare alla buona vena realizzativa di Mennella, autore di 19 punti.

Nel girone B rimane una coppia al comando: Santa Croce Olbia e Cus Sassari.

Entrambe le compagini vittoriose in trasferta: la Santa Croce vince a Nuoro, chiudendo la pratica già prima dell'interavallo, per 51-81, mentre il Cus Sassari espugna Terralba per 76-83, al termine di una partita gradevole.

Cade il CMB Porto Torres, sul campo della Coral 2016 Alghero, per 83-61.

Per i padroni di casa decisivo il duo Cesaraccio-Langiu, con 21 punti a referto.

Chiude il quadro delle gare la prima vittoria stagionale del Basket Uri contro l'Olimpia Olbia, per 96-81.

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook