Calcio » Cagliari

Le pagelle rossoblù, Cragno da solo non basta

Domenica 24 Settembre alle 17:03


Una parata di Sorrentino

Il Cagliari cade in casa contro il Chievo, nella sesta giornata di campionato. È la seconda sconfitta consecutiva alla Sardegna Arena.

Le pagelle:

Cragno 6,5: qualche uscita da brivido e qualche intervento di ordinaria amministrazione. Sull'angolatissima devizione di Inglese non può nulla e nel finale evita il tracollo.

Padoin 5,5: molto prudente, alla prima uscita dopo mezz'ora di gioco mette Sau solo davanti a Sorrentino. Dal suo lato nasce il gol clivense. Nel complesso una gara anonima.

Andreolli 5,5: concede poco e rimedia anche una ferita nello scontro con Rigoni. Prova anche la sortita offensiva, ma si fa anticipare da Inglese nell'occasione decisiva.

Pisacane 5,5: il salvataggio sulla linea al 39' è la cosa migliore di un primo tempo condito da molti malintesi con Miangue e con i centrocampisti. Nella ripresa lotta ma rimedia due ammonizioni

Miangue 6: due cross molto promettenti e qualche amnesia in marcatura. Ciò che gli manca è soprattutto l'intesa con i compagni. Non certo il peggiore in campo. Almeno ha l'attenuante del debutto stagionale.

Dessena 5,5: in un centrocampo in confusione fa quello che può, ma sull'uno contro uno è sempre battuto. Primo a uscire, anche stavolta.

Barella 5: non è il suo ruolo e si vede. Con la palla tra i piedi è illuminante, ma raramente è in grado di farsi trovare libero dalla marcatura di Birsa. Rastelli lo sposta prima a destra, poi a sinistra. Pochi sprazzi del vero Barella.

Ionita 5,5: sulla sinistra ha Miangue e prova a innescarlo ma non è semplice. Nella ripresa va a destra per sostenere Padoin (e poi Faragò) ma non riesce a garantire il consueto contributo.

Joao Pedro 5: vorrebbe inventare ma non riesce mai a trovare tempo e misura. Rastelli gli dà fiducia ma non è giornata.

Sau 6: partita di corsa e sacrificio, due opportunità dopo il vantaggio gialloblù, non cede mai sino alla fine.

Giannetti 5,5: grande impegno ma a chilometri dalla porta. Prende botte per novanta minuti e non ne ricava niente.

Cigarini 5,5: stesse difficoltà di Barella ma pesca Sau in area e prova a far girare qualche pallone in più.

Faragò 5,5: entra e reagala palla a Hetemaj, poi tenta di calciare in porta pallone e portiere. Molta corsa, poca sostanza, ma non ha colpe particolari.

Cossu 6: subito una discesa sulla sinistra e un cross che infiammano l'Arena. Si danna l'anima ma non è facile.

Rastelli 5: il Chievo arriva a Sant'Elia e impone il proprio gioco bloccando la fonte della manovra rossoblù. I tentativi di correggere in corsa si rivelano inutili. Due gare in casa contro dirette rivali e zero punti con zero gol fatti. Se i tifosi fischiano stavolta hanno ragione.

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

20 commenti

  • ziaCAGLIARI 27/09/2017 11:45:33

    In INTER-CAGLIARI 1-2 del 2016/17 non venne espulso nessun giocatore. Ma ricordo che durante la partita l’INTER lasciava la parte centrale in attacco, priva di un centrocampista, vanificando ogni sua azione e consentendo al CAGLIARI di ripartire senza ostacoli. La grande ATALANTA fece ancora peggio al Sant’Elia: perse 3-0 senza giocare proprio; e a fine torneo entrò in Europa. La stessa squadra che lottò con noi per non retrocedere nel 2014/15
  • ziaCAGLIARI 26/09/2017 22:58:14

    11 PUNTI OMAGGIO - 2016/17 - La ROMA vinceva 2-0, smise di giocare e fu 2-2: +1 L'ATALANTA non giocò: +2. L'INTER perse al Meazza facendosi buttare fuori uno dei suoi: +3. La SAMP fece la sceneggiata portiere, consentendo ad uno sciancato di segnare: +2. il MILAN perse l'ultima al Meazza non giocando: +3. Ecco spiegato il 12mo posto con 47 punti. Per il 2017/18 si riprospetta la retrocessione: basta uno stop a FARIAS e abbiamo chiuso. zia
  • ziaCAGLIARI 26/09/2017 17:17:32

    ASTERISCO, modulo 4 5 1 utilizzando FARIAS come contropiedista. il nostro CAGLIARI ha centrocampo e difesa deboli; se metti la difesa a 3 ci massacrano; se metti il centrocampo a 3 le prendiamo. La SAMPDORIA vince le partite stando attenta in difesa, e facendo ripartenze continue ad ogni attacco avversario. Quest'anno non ci regaleranno gli 11 punti che ci regalarono l'anno scorso, smettendo improvvisamente di giocare o facendo finta di giocare contro di noi. zia
  • asterisco 26/09/2017 10:52:33

    Formazione mandata allo sbaraglio. Ci stiamo intestardendo a giocare col trequartista per tradizione, ma non abbiamo Zola o Francesoli, e neppure un Cossu giovane. Abbiamo due esterni di spinta, Miangue e VdW, per provare il 3-5-2. Non si può cedere il centrocampo agli avversari. Passi avere una squadra ignorante, ma che sia almeno combattiva.
  • magodz 25/09/2017 14:09:41

    voto a Rastelli ...1, mi dispiace ma non ci stai più capendo una mazza.....
  • magodz 25/09/2017 14:07:54

    Ma cali Cragno, si salva solo lui...ma salvarììììììì!!!!
  • Corsicano 25/09/2017 11:12:37

    Stendiamo un velo pietoso, formazione iniziale da suicidio, risparmiandone altri per Napoli quando sappiamo benissimo che sarà un'ennesima figuraccia. Giocatori assolti per non aver commesso il fatto, allenatore da 2 in pagella. A Napoli con la primavera, forse si farà più bella figura.
  • MARIANO47 25/09/2017 10:25:31

    io condannerei solo rastelli, incapace ed assolvo tutti i giocatori, dove sono gli amanti di rastelli?si vede che non capite nulla di calcio vi manca le elementari basi del calcio
  • ziaCAGLIARI 25/09/2017 02:03:49

    Abbiamo dato 12.000.000 al NAPOLI per prendere un bidone in attacco; quindi devono ricambiarci il favore: a NAPOLI si vince con 3 goals di PAVOLETTI. Segna pure FARIAS, GIANNETTI e peccato che manca PISACANE, altrimenti ne segnavamo un altro. RASTELLI darà una lezione che SARRI non dimenticherà: lancio lungo, testa e goal; lancio lungo testa e goal. Non se l'aspetteranno questa tattica di calcio moderno. CRAGNO senza voto, e NAPOLI schiacciato. zia
  • margiani3 25/09/2017 00:14:48

    Troppo amici quelli di US 4 a tutti anche al magazziniere che non c entra nulla ma che ha lucidato le loro scarpette.