Spettacoli » Italia

"Italiani, moltiplichiamoci": lo spot virale che divide il web

Giovedì 12 Luglio alle 18:00


Un fermo immagine dal video

Uno spot provocatorio, e che in meno di 48 ore è diventato virale sui social, raccogliendo pareri entusiastici ma anche feroci critiche.

La coraggiosa proposta arriva dall'azienda Chicco, che in risposta alla cocente delusione per l'esclusione dai campionati del mondo di calcio invita gli italiani a riprodursi impegnandosi così in un nuovo baby boom.

"Non sarà il 1982 o il 2006, ma anche quest'anno le notti possono ancora diventare magiche", recita lo spot della nota azienda di articoli per i più piccoli.

"Abbiamo bisogno di bambini - spiega una voce fuori campo mentre scorrono immagini di coppie che si scambiano effusioni - migliaia, milioni, trilioni di bambini, bambini che ci aiuteranno a crescere portando l'Italia dove è giusto che stia". "Facciamolo per l'Italia – incalza quindi la voce -, facciamolo tutti, l'uno con l'altro, sommiamoci, moltiplichiamoci all'infinito".

E ancora: "Facciamolo per amore o semplicemente per voglia di farlo. Facciamolo dovunque, ovunque e comunque sia. Ma facciamolo, facciamolo per l'Italia. Perché in questo Mondiale - conclude il narratore - i gol li segniamo noi".

Un'esortazione, dunque, quasi patriottica, e che sta letteralmente dividendo il web. C'è chi plaude a "un vero e proprio inno alla famiglia", "uno spot provocatorio e geniale", e chi invece vede un rimando di cattivo gusto alle esortazioni a fare figli del Ventennio, bollando il messaggio pubblicitario come "squallido", "offensivo", "osceno" e addirittura "irresponsabile".

La Chicco ha risposto alle critiche attraverso i propri canali social spiegando di come lo spot parli "d'amore" e, certo "con un po’ di leggerezza”, di un tema, quello del calo delle nascite, che è tuttavia reale nel nostro Paese. "Parlare di bambini - spiegano dall'azienda a quanti criticano lo spot- vuol dire parlare del futuro".

A scendere in campo in difesa dell'iniziativa anche la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, che sulla sua pagina Facebook ha condiviso il video: "Questo simpatico spot pro natalità – scrive la Meloni - sta scatenando indignazione, insulti e inviti al boicottaggio verso l'azienda Chicco. Reputo tutto ciò surreale, perciò lo ripropongo condividendo pienamente il suo messaggio. Io sto con Chicco!".

GUARDA IL VIDEO:

Lo spot della Chicco

(Unioneonline/v.l.)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

3 commenti

  • Prometeo59 13/07/2018 09:09:15

    Dateci soldi e LAVORO, vedrete che i bimbi arriveranno. Come si fa a mantenere un figlio con tutti i soldi che servono per nutrirlo vestirlo istruirlo?. Poi sinceramente io, in questo mondo alla deriva un figlio mio non ce lo voglio mettere. Già mi basta il figlio di mia moglie che è già maggiorenne(naturalmente disoccupato), ma non lo avrei mai voluto. Chi penserà al suo futuro? Chicco cala i prezzi non speculare che i tuoi prodotti sono i più cari in Italia.
  • DLG 12/07/2018 22:21:23

    pareri entusiastici ma anche feroci critiche... me lo domanderò sempre: cosa vogliono questi italiani?
  • pietrenko 12/07/2018 20:09:01

    poi il mangiare lo paga la chicco????