Spettacoli » USA

Katy Perry, Scarlett Johansson e Cher, le star in marcia contro Trump

Mercoledì 11 Gennaio alle 17:06 - ultimo aggiornamento alle 17:52


Da sinistra, Katy Perry e Scarlett Johansson

Le attrici di Hollywood Scarlett Johansson, Julianne Moore e Olivia Wilde e le cantanti Cher e Katy Perry sono solo alcune delle star americane che aderiranno alla manifestazione di protesta che si terrà a Washington il prossimo 21 gennaio, il giorno successivo a quello di insediamento del nuovo presidente Donald Trump.

La manifestazione, ribattezzata "Women's March on Washington", ovvero la Marcia delle donne su Washington, vedrà sfilare per le vie della capitale migliaia di persone e coinvolgerà anche altre città degli Stati Uniti.

Tra queste, Los Angeles, dove sarà in pieno svolgimento il festival di cinema indipendente Sundance.

America Ferrera - la "Ugly Betty" della nota serie tv - si sta occupando del coordinamento del "tavolo delle celebrità".

L'attrice ha sottolineato che le star parteciperanno alla marcia anti-Trump in qualità di "donne, artiste e soprattutto cittadine degli Stati Uniti" per difendere "i diritti dei lavoratori, degli immigrati e dei gay e per la salvaguardia dell'ambiente".

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

4 commenti

  • user219452 12/01/2017 08:16:15

    Ma queste persone, che sanno solo recitare (forse) chi credono di essere per potere esprimere pareti che esulano completamente dalle loro competenze ? Purtroppo troppa gente idiota, la stessa che segue tutti i gossip, crede in queste becere fasulle pilotate opinioni. intanto questi personaggi continuano la loro vita privilegiatissima tra cocaina e milioni di dollari.
  • Balilla71 12/01/2017 00:22:42

    Mmmm che paura.... Tra l'altro tutta questa battaglia liberal contro Trump, si badi bene preventiva (non basata su sue azioni di governo) , ha davvero poco di democratico. In piena tradizione democratica (cioè la presunta sinistra americana). Sono fatti così. Complesso di superiorità. Ovvero protesto perchè non ti voglio ne ti volevo. Le cocche di mamma Clinton...
  • user221074 11/01/2017 22:02:13

    Hanno solamente paura di pagare le tasse poverine ''chiamatela democrazia americana il peggio dell peggio di un mondo senza pudore ''tutta ceralacca'' !!!!!
  • gioiello 11/01/2017 20:25:18

    Poverine!Figurati quanto può interessare al presidente degli Stati Uniti...questa è democrazia,ha vinto le elezioni,accettatelo