Salute » USA

Un avocado al giorno per sei mesi, cercasi volontari per una ricerca americana

Giovedì 30 Agosto alle 16:40


Immagine simbolo

Un interessante appello per gli amanti della frutta tropicale: quattro università americane - la Loma Linda University, la Penn State, la Tufts University e la University of California a Los Angeles - stanno cercando 1.000 volontari che saranno retribuiti per mangiare avocado ogni giorno, per 6 mesi. L'obiettivo è studiare gli effetti del particolare frutto sulla salute, come la capacità di far perdere peso.

I partecipanti riceveranno 300 dollari ciascuno alla fine dello studio, insieme a 24 avocado da consumare quando vorranno.

L'avocado è considerato una ricca fonte di grassi sani per il cuore, che possono aiutare a tenere sotto controllo il colesterolo, ma preoccupa il fatto che questo alimento possa non essere così salutare come potrebbe sembrare.

"Dato che gli avocado contengono il maggior contenuto di grassi di qualsiasi frutto, sembra illogico pensare che potrebbero aiutare le persone a perdere il grasso della pancia", riferisce la Loma Linda University.

Joan Sabate, direttrice del Centro per la nutrizione, lo stile di vita e la prevenzione delle malattie, guiderà lo studio, finanziato dal gruppo industriale Hass avocado Board.

I ricercatori della Penn State si occuperanno invece di scoprire se sostituire i grassi saturi con un avocado al giorno possa portare a una pressione sanguigna più bassa.

Per partecipare allo studio, è necessario avere almeno 25 anni e un girovita piuttosto sviluppato.

Sarà inoltre necessario sottoporsi a visite cliniche nel campus corrispondente e a due risonanze

magnetiche addominali, oltre a partecipare a un incontro mensile con un dietologo.

Non sarà possibile partecipare in caso di gravidanza, allattamento o pianificazione di una gravidanza. Una volta raccolti tutti i dati, la Wake Forest University eseguirà l'analisi finale e fornirà i risultati.

(Unioneonline/v.l.)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook