Politica » Sardegna

Migranti, appello di Maullu: "Il governo deve bloccare la rotta Algeria-Sardegna"

Sabato 08 Settembre alle 22:23


Stefano Maullu (foto Facebook)

Appello di Stefano Maullu per fermare la rotta dei migranti tra Algeria e Sardegna.

Il parlamentare europeo in quota Forza Italia plaude al lavoro del ministro Salvini, "davvero eccezionale" scrive in una nota, "basti pensare alle drastiche riduzioni delle partenze, degli arrivi, dei morti in mare. Ma in alcune zone del Paese, come le coste sarde del Sulcis, gli sbarchi di migranti continuano a verificarsi in maniera indisturbata, senza alcun genere di contrasto, con conseguenze nefaste per tutti quegli isolani che vivono a ridosso del litorale".

E ancora: "I nordafricani, per la maggior parte provenienti dall'Algeria, giungono sulle coste sarde a bordo di barchini di fortuna, spesso in gruppi di venti o trenta persone, facendo perdere le proprie tracce negli istanti immediatamente successivi allo sbarco. Al ministro Salvini rivolgiamo un appello preciso: le coste sarde necessitano di maggiori controlli, di un generale potenziamento delle strutture finalizzate all'identificazione dei migranti, di un presidio navale costante, in maniera tale da bloccare definitivamente ogni arrivo".

"La Sardegna - conclude Maullu - non può essere lasciata alla mercé dei flussi migratori, per cui bisogna intervenire subito".

(Unioneonline/s.s.)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

1 commenti

  • Fisieddu 09/09/2018 08:26:43

    Qualche tempo fa erano iniziati i lavori per l'installazione di radar “anti-migranti”, nelle località di Sant’Antioco – Capo Sperone; Fluminimaggiore – Capo Pecora; Tresnuraghes – Tinnias; Sassari – Argentiera, ma gli ecologisti insieme alla popolazione locale, insorsero bloccando il tutto. Adesso alcuni politici fanno appello al governo per fermare i flussi migratori che infastidisce la popolazione che ha impedito l'installazione dei radar; domanda: ci prendono per il c...?