Politica » Sardegna

Regionali, Paolo Maninchedda: "Il primo passo è la rivolta fiscale"

Lunedì 27 Agosto alle 21:00


Paolo Maninchedda

Una "rivolta fiscale": questo uno degli obiettivi del Partito dei sardi, come spiega il leader Paolo Maninchedda: "Non è possibile che in Sardegna, con 18mila euro di Pil pro capite, si abbia la stessa pressione fiscale della Lombardia che ha 34mila euro di Pil".

Il segretario del PdS guarda alle Regionali di febbraio e, scrive sul suo blog, "non stiamo aspettando il Pd che propone il centrosinistra come orizzonte politico e culturale, un orizzonte più piccolo e diverso dal nostro, e che non ci interessa".

Sul fronte politico, intanto, ci sono "contatti frequenti con i Riformatori sardi, la cui piattaforma sull'insularità è compatibile con la nostra idea di una vasta alleanza intorno ai temi strategici della Sardegna", e anche una "relazione ormai stretta con Più Europa di Emma Bonino, abbiamo riaperto il dialogo con i Rossomori, partecipiamo con numeri rilevanti alla rete degli amministratori indipendentisti della Sardegna, abbiamo relazioni frequenti con Forza Italia e abbiamo incontrato ripetutamente il Psd'Az".

Mercoledì, intanto, è in programma a Cagliari un incontro con Gianfranco Lecca, segretario regionale Psi.

(Unioneonline/s.s.)

 
Regionali in Sardegna, l'appello da sinistra: "Una coalizione nuova e più aperta"

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

5 commenti

  • bernarda 28/08/2018 08:13:43

    Leggendo questo articolo, ho perso la cognizione del tempo: Paolo Maninchedda; Partito dei Sardi; più Europa: Rossomori; PSI? Ma esiste ancora una struttura del partito di Craxi? Tutti morti che camminano in virtù del finanziamento ai partiti. Incredibile ma qualcuno sembra sia ancora sopravvissuto ...
  • user216010 28/08/2018 07:43:38

    Inizia bene Maninchedda ma poi continua male perché dopo la proposta sulla pressione fiscale divide e non unisce tutte le forze ma allontana il PD. É necessaria l unione e Maninchedda non é certamente una persona che può favorire la sinistra e una necessaria, indispensabile unione di tutte le forze di sinistra o della opposizione alla avanzata della Lega e di Grillo!
  • giuliodeso 28/08/2018 02:14:23

    Dopo i agenzia delle entrate sarde fatta dal parlamento per la Sicilia che non è. La Sardegna bisogna spiegare a manichedda la differenza giuridica ecco la muova Buffalo elettorale la rivolta fiscale chi ti segue e. Un pazzo
  • Panis01 27/08/2018 23:49:27

    segue... è il modello economico e finanziario di riferimento in Italia e se tutte le regioni avessero le stesse peculiarità saremmo davanti alla Germania, e non solo. Non sono un esperto in economia, ma ci vuol poco a capire che se da una parte dai, dall'altra devi togliere, quindi, se gli amministratori della regione Sardegna ambiscono ad un futuro migliore in termini di reddito pro-capite e fiscalità sostenibile, dovranno puntare in alto; molto in alto!!! Il resto è solo mera propaganda.
  • Panis01 27/08/2018 23:30:26

    La vera svolta ci sarebbe se la Sardegna otterrebbe la status di "porto franco" e, per fare ciò, occorrono alleanze forti con esponenti dell'attuale governo che ne condividono le stesse finalità. Non credo che puntando sulle attuali risorse si possa ottenere granché, e citare la Lombardia come metro di paragone sia solo un modo per agitare le acque già torbide. Lo capisce anche un principiante che se i soldi son pochi far quadrare i bilanci è roba da acrobati economisti: la Lombardia è ...segue