Politica » Italia

Braccio di ferro Lega-M5S, rinviate le nomine per Cdp

Giovedì 19 Luglio alle 11:10 - ultimo aggiornamento Venerdì 20 Luglio alle 15:47


Il ministro dell'Economia Giovanni Tria

Tensioni all'interno della maggioranza di governo sulle nomine del nuovo consiglio di amministrazione di Cassa depositi e prestiti.

L'Assemblea degli azionisti ha rinviato la decisione al 24 luglio, dopo che ieri non è stato raggiunto un accordo tra le due anime del governo Conte, Lega e Movimento 5 Stelle, e il ministro dell'Economia Giovanni Tria.

Quest'ultimo avrebbe proposto come amministratore delegato Dario Scannapieco, ex vicepresidente della Bei e vicino a Mario Draghi. Un nome non gradito dal Carroccio e dai pentastellati.

Proseguono dunque le trattative per arrivare a una nomina condivisa, che non generi lacerazioni all'interno della maggioranza.

A minimizzare il caso è stato il premier Giuseppe Conte: "Il problema non è se ci sono o meno divergenze sulle nomine. Sono nomine importanti, perché Cassa depositie prestiti è uno strumento chiave per quanto riguarda la politica nazionale e ha un rilievo strategico. Quindi è ovvio che vogliamo meditare bene sulle nomine e quindi ci stiamo riflettendo bene per non sbagliare", ha affermato.

"Per Cdp stiamo cercando i migliori, ci stiamo lavorando", ha dichiarato invece il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico Luigi Di Maio.

(Unioneonline/F)

 
alberto barachini
Rai, Barachini eletto presidente della Commissione di Vigilanza

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook