Politica » Quartu Sant'Elena

Quartu, si dimette il settimo assessore

Martedì 10 Luglio alle 08:45


Roberto Fadda di Martino

Ancora un terremoto nella giunta Delunas di Quartu Sant'Elena: si dimette Roberto Fadda di Martino, assessore al Turismo e alle Attivitià produttive.

È il settimo assessore a lasciare il suo incarico.

A un anno e quattro mesi dalla nomina, la scelta di farsi da parte - arrivata nella tarda serata di ieri - è stata dettata dall'aver vissuto come una sfiducia il modo in cui è stata gestita la concessione degli spazi al mercato civico.

"La mancata attuazione, nei tempi e nei modi concordati, dell'indirizzo politico, così come già condiviso, sul passaggio della gestione del Mercato civico al Consorzio degli operatori - ha scritto al sindaco - mi costringe a prendere atto della circostanza che non sussistano più, con ogni evidenza, le condizioni politiche perché io possa continuare a mettere a disposizione dell'Ente la mia attività istituzionale".

Fadda di Martino ha comunque espresso gratitudine nei confronti di Delunas e ha aggiunto "i migliori auguri di buon lavoro nell'interesse della città tutta e della sua amministrazione".

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

3 commenti

  • falco459 11/07/2018 20:42:35

    In questi giorni ho potuto contatare lo stato della città di Quartu Sant'elena, a parer mio ci sono tutti i presupposti per un esposto nei confronti di chi sta lasciando (con scuse piuttosto discutibili) andare alla deriva una città come quella di Quartu Sant'elena. Le strade oramai impercorribili,anzi dirò di più un pericolo per i cittadini automuniti e soprattutto per quelli non automuniti una città oramai ridotta allo sfacielo.Le bollette per i servizi dei rifiuti arrivate alle stelle
  • user242151 10/07/2018 11:39:15

    Avevo iniziato cosi: é tutto qui il problema? Quartu ha ancora bisogno di un mercato civico? Vicino al comune, senza parcheggio? Si avvicini sabato mattina all' ex bar del parco. Pitz'e Serra. Al mercato dei finti contadini con i gazebo gialli. Si vende oramai di tutto. Mi saprebbe dire chi paga le tasse di questi abusivi e finti contadini?. Però qui il commercio funziona. Mentre in via della musica è un altro fallimento. Ci provi a passare un mercoledì mattina. Aio' si dice in sardo. Sveglia!
  • user242151 10/07/2018 10:01:21

    Posso finire? Il mercato Vicino al comune non potrà mai funzionare. Lei per primo ci andrebbe? Lo capisce che oggi abbiamo tutti l'auto? ci vuole un parcheggio gratuito e in abbondanza. Non illudiamo quei poveri commercianti incastrandoli in cooperativa. Lo capisce che oramai è fallito? Sa perda mulla esisteva 60 anni fa. Oggi c'è il Carrefour, la Conad, e tanti altri super mercati e discount. Un merito glielo dò. Si è dimesso