Politica » NURAGHE LOSA

Nervi tesi all'assemblea del Pd di Nuraghe Losa: partito in stallo

Sabato 26 Maggio alle 13:55 - ultimo aggiornamento alle 21:06


Lo scontro tra Soru e Ganau

"Sono pronto a dare le dimissioni, ma solo per affidare il partito a una persona autorevole e condivisa". Le parole del segretario regionale del Pd, Giuseppe Luigi Cucca, hanno il sapore di un appello più che di un proposito, perché per salvare il Partito democratico da uno stallo lungo oltre due mesi serve l'impegno di tutti.

Eppure il clima durante l'assemblea regionale di Nuraghe Losa non è dei migliori perché nel popolo lo stallo comincia a mettere a dura prova i nervi.

Un duro scontro in assemblea tra l'eurodeputato Renato Soru e il presidente del Consiglio regionale, Gianfranco Ganau, ne è la rappresentazione plastica.

La scintilla è stata innescata nel momento in cui l'assemblea è stata dichiarata chiusa con un "nulla di fatto", nessun accordo tra le correnti e all'orizzonte l'ennesimo rinvio. A quel punto Soru ha preso la parola quando una parte dei delegati stava abbandonando la sala "celebrando il funerale del Pd", poi rivolto a Ganau, dice: "Sei il presidente del Consiglio regionale, non hai nulla da dire?".

Questo è stato l'innesco di uno scontro verbale dai toni molto infuocati. Nel suo intervento Ganau ha ricordato di "essere stato chiamato in causa in modo inutile e volgare" si è soffermato sulle alleanze: "Non sono d'accordo con Soru sul chiudere la porta al Partito dei sardi che ha posizioni condivisibili. Apriamo le trattative con tutte le forze che ci hanno permesso di vincere le elezioni nel 2014 e guardiamo anche le altre forze".

Un faccia a faccia duro durato qualche minuto in cui si è pensato che la riunione potesse degenerare. Gli interventi dei due, poi, hanno riportato la situazione alla calma, ma le posizioni in campo rimangono comunque distanti.

Da un lato si chiede l'avvio immediato del congresso per dare uno scossone al partito, dall'altra si punta a un periodo di unità nel timore che il congresso sia un'ulteriore battaglia a colpi di maggioranze.

IL SERVIZIO DEL TG DI VIDEOLINA:

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

3 commenti

  • be 27/05/2018 12:40:10

    se ne accorgeranno nel 2019 per le elezioni Regionali ed Europee quanto conta il PD, mi chiedo perchè nessuno si ribella alle correnti di Soru e Cabras-Fadda sono i padroni cose da pazzi che tre persone abbiano tutto questo potere
  • sadam 26/05/2018 17:00:18

    Non si rendono conto che il Partito Distrutto non esiste più, è la rottamazione più riuscita a Renzi
  • user216747 26/05/2018 14:31:55

    Preparate i bagagli........