Economia » Macomer

Spopolamento, drastico calo di abitanti a Macomer e nel Marghine

Mercoledì 01 Agosto alle 17:55 - ultimo aggiornamento alle 19:25


Una veduta di Macomer

Ha subito un drastico calo di abitanti il capoluogo del Marghine nel primo semestre del 2018.

Già da gennaio è andato sotto la soglia dei 10mila abitanti, passando dai 10.019 del mese di dicembre dello scorso anno a 9990 del 31 gennaio di quest'anno, perdendo in un solo mese 29 abitanti.

A gennaio è nato un solo bambino, a fronte di 16 decessi.

Ma è tutto il Marghine che si spopola inesorabilmente.

Borore subisce il calo più pesante, che passa dai 2117 dello scorso anno a 2079 di gennaio (-1,79%).

Non gioisce Silanus, con -1,54%, Lei con -1,38%, Bolotana (-1,30%).

Meno marcata la tendenza al ribasso a Birori, Bortigali, Sindia, Dualchi e Noragugume, ma il calo di abitanti sembra inarrestabile.

A Macomer il calo demografico, sotto la fatidica soglia dei 10mila abitanti, comperterà cambiamenti sostanziali.

Prima di tutto la composizione del Consiglio comunale che, alle prossime elezioni del 2023 subirà una riduzione drastica dei consiglieri, passando dagli attuali 16 a 12, e con un assessore in meno.

Macomer nello scorso anno ha perso 101 abitanti. Le statistiche dicono anche che è negativo anche il saldo migratorio, con - 42.

Nella sostanza il capoluogo del Marghine ha perso più del triplo rispetto a quanto si è registrato a livello regionale.

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

3 commenti

  • hevor 03/08/2018 09:09:37

    Il problema dello spopolamento non interessa soltanto il Marghine ma bensì tutta la Sardegna, fatta eccezione per i poli del capoluogo, di Olbia e di Sassari. Grazie alle politiche della Regione saremo tutti costretti a trasferirci in questi tre poli, l'emorragia di abitanti si combatte unicamente con la creazione di posti di lavoro, decentramento di uffici regionali e statali, facoltà universitarie e sanitarie. Sapete in Corsica dove ha sede l'università? A Corte al centro dell'isola!
  • Tessitore 02/08/2018 17:18:38

    Ma gli ospiti che avremo nel CPR, contribuiranno a riportare un pò più su l'asticella ?
  • ciulleddu 01/08/2018 23:09:09

    Purtroppo questo è solo l'inizio