Economia » Sardegna

Semplificazione amministrativa, la Regione Sardegna: "Legge entro il 2018"

Mercoledì 13 Giugno alle 19:17 - ultimo aggiornamento alle 20:26


L'intervento del governatore Francesco Pigliaru

Il nuovo disegno di legge della Regione Sardegna sulla Semplificazione amministrativa è in dirittura d'arrivo: già questo mese il provvedimento approderà in Giunta e a luglio sarà trasmesso al Consiglio.

L'obiettivo è l'approvazione del provvedimento entro la fine dell'anno.

Il tema è stato al centro della Giornata della Semplificazione organizzata dall'Assessorato dell'Industria, un momento nel quale, ai diversi tavoli tecnici, è stato esaminato quanto emerso dalla prima fase di consultazione pubblica sull'argomento e sono state raccolte ulteriori proposte da parte di enti locali, associazioni di categoria e ordini professionali.

Nel corso dell'evento sono intervenuti il governatore Francesco Pigliaru, e gli assessori all'Industria, agli Affari Generale e Riforma della Regione e agli Enti Locali, Maria Grazia Piras, Filippo Spanu e Cristiano Erriu.

Tre i tavoli tematici sui quali si è sviluppato il confronto: gestione del territorio (dall'ambiente all'urbanistica), welfare (lavoro, sanità e politiche sociali) e attività produttive (agricoltura, commercio, industria, energia e turismo).

"Lo avevamo detto in campagna elettorale e lo abbiamo fatto: semplifichiamo, ogni giorno un po' di più, per migliorare la vita di cittadini e imprese", ha detto il presidente della Regione.

"Oggi e nei prossimi incontri che seguiranno facciamo il punto su quanto siamo andati avanti incidendo concretamente in positivo su questo fronte e, nello stesso tempo, continuando il processo d'ascolto che è fondamentale per individuare gli ostacoli più fastidiosi della burocrazia regionale che devono essere rimossi. Cancellare una norma non solo inutile ma dannosa non costa, fa bene al sistema e lo si può fare anche con vincoli di bilancio molto stringenti", ha aggiunto Pigliaru.

(Unioneonline/F)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook