Economia » USA

Usa, chiudono i negozi della catena Toys "R" Us: a rischio 33mila lavoratori

Giovedì 15 Marzo alle 09:32 - ultimo aggiornamento alle 16:37


La famosa catena di negozi di giocattoli Toys 'R' Us chiuderà tutti i suoi punti di vendita negli Stati Uniti e in altri mercati, mettendo a rischio circa 33mila posti di lavoro.

A dare la notizia è stata società americana in una nota ufficiale.

Sei mesi di distanza fa l'azienda aveva avviato la procedura di bancarotta sperando proteggersi dai creditori e reinvestire nei negozi attraverso un nuovo piano di rilancio.

Motivo della chiusura è, secondo quanto riportato dalla società, l'impossibilità di competere con i big delle vendite online e un debito accumulato di oltre 7 miliardi di dollari.

Il gruppo ha inoltre annunciato che chiuderà le proprie attività anche in Canada, Giappone, Germania, Austria e Svizzera, mentre per ora resteranno attivi i punti vendita in Polonia, Francia, Australia, Spagna e Portogallo.

(Unioneonline/F)

 
Toys "R" Us, il colosso dei giocattoli, dichiara bancarotta

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook