Economia

Bce, Draghi: "In Europa la ripresa accelera, lo slancio proseguirà"

Lunedì 25 Settembre 2017 alle 15:26


"Negli ultimi 12 mesi la ripresa ha subito un'accelerazione e una estensione sostenuta anche dal meccanismo della nostra politica monetaria".

Lo ha detto Mario Draghi, nel corso del dialogo con la commissione Affari economici e monetari dell'Europarlamento.

La crescita, ha aggiunto il presidente della Bce, "è particolarmente ampia ed estesa a tutti i Paesi e settori".

Secondo il banchiere centrale la ripresa "è migliore di quanto non si fosse previsto nel primo semestre" e l'economia dell'Eurozona "ha registrato diciassette trimestri consecutivi di crescita e i dati più recenti dimostrano che questa accelerazione continuerà".

A proposito delle future misure di politica monetaria ha poi affermato: "Decideremo più tardi nel corso di quest'anno una ri-calibratura dei nostri strumenti, che mantenga il grado di supporto monetario di cui l'economia dell'Eurozona ha ancora bisogno per completare la sua transizione ad una nuova equilibrata traiettoria di crescita, caratterizzata da condizioni sostenute di stabilità dei prezzi".

(Redazione Online/F)

 
La Bce mantiene i tassi al minimo storico. Draghi: "La ripresa si rafforza"

 
Draghi resiste alle pressioni dei falchi: "La stretta monetaria della Bce non è ancora giustificata"

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

1 commenti

  • Shaggy66 26/09/2017 11:33:39

    Peccato che l'Italia viaggi quasi sulla metà dell'incremento del PIL delle altre nazioni e, al contrario di quelle nazioni, ha sprecato questo periodo di tassi bassi per diminuire il debito pubblico. Anzi, l'Italia ha chiesto maggiore flessibilità, l'ha avuta, e ha aumentato il debito come se non ci fosse un domani. Peccato che il "whatever it takes" sta per terminare. Speriamo bene ma la vedo dura.