Cultura » Olbia

Olbia, Giorgia Palmas madrina di un evento Wwf per la pulizia delle spiagge

Mercoledì 12 Settembre alle 16:35 - ultimo aggiornamento Giovedì 13 Settembre alle 10:52


Giorgia Palmas (foto Ansa)

Il tour nazionale del Wwf Spiagge "plastic free" si concluderà in Sardegna il 15 settembre e farà tappa a Olbia. La madrina dell'iniziativa sarà la cagliaritana Giorgia Palmas, che ha scelto le spiagge della sua terra per aderire al progetto.

Si tratta di una maratona di eventi che nel corso dell'estate ha coinvolto tutta Italia grazie a centinaia di cittadini che si sono impegnati nel pulire alcune delle spiagge più belle d'Italia dai rifiuti in plastica.

Nel weekend i volontari (con la collaborazione di enti e associazioni) puliranno la spiaggia di Cala Saccaia (Olbia) dalle 11 alle 19: l'evento è inserito tra quelli ufficiali del World Clean up Day.

Il Wwf ha scelto la Sardegna per terminare il suo Tour, partito il 3 giugno scorso in Sicilia con la partecipazione dell'attrice Stefania Spampinato, e l'appello video di Fiorello.

(Unioneonline/M)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

3 commenti

  • magoled 13/09/2018 11:32:54

    dovrebbe farlo tutto l'anno e per 8 ore al giorno anziché farsi madrina de che.
  • PGP 13/09/2018 10:46:15

    Saccaia (REDAZIONE: grazie della segnalazione del refuso "Siccaia")
  • user234904 12/09/2018 22:56:16

    ecco un lavoro, degno x lei visto che come artista lascia a desiderare