Cultura » Gesico

A Gesico l'arte e la cultura contro lo spopolamento

Lunedì 03 Settembre alle 11:54


La mostra "Animas"

Si chiama "Animas" l'ultima manifestazione, regolarmente registrata, nata in casa Proloco a Gesico.

Il progetto ha debuttato in occasione della Festa dell'Emigrato 2018 conclusa nei giorni scorsi per terminare ad ottobre in occasione della Sagra della Lumaca e della Festa di Sant'Amatore.

Ma "Animas" è un progetto universale, nel senso che potranno essere coinvolti anche altri paesi, "Animas de Gesigu", " Animas de Mandas", "Animas de Selegas".

"L'idea è quella di far rivivere i paesi, specialmente quelli a forte rischio spopolamento e isolamento, riproducendo a grandezza naturale vecchie foto che ritraggono volti, luoghi e situazioni che ormai non ci sono più", spiega il presidente Proloco, Carlo Carta.

La mostra delle foto di Gesico è allestita nella suggestiva cornice del Monte San Mauro.

"L'obiettivo è rappresentare al meglio tutte le famiglie, i luoghi dove hanno vissuto, e preservare ai posteri le loro mille e una storia", conclude Carta.

La terza e ultima fase del progetto vedrà la realizzazione di un docufilm che in 30 minuti racconterà il passato e il presente della comunità.

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

1 commenti

  • Giano 03/09/2018 13:58:51

    Ecco, ci mancava la Festa dell'emigrato, con degustazione di lumache. Non sanno più cosa inventarsi. Ridicoli.