Cultura » PORTO CERVO

Porto Cervo, il pubblico delle grandi occasioni per l'autobiografia di Paolo Savona

Venerdì 24 Agosto alle 20:15


La presentazione

Sono le 19 e la piazzetta di Porto Cervo è piena come se ci fosse un concerto.

Polizia, carabinieri, vigili urbani, gentili e sorridenti, presidiano il cuore della frazione smeraldina con professionalità, garbo e scrupolosa attenzione.

La terrazza dell'hotel Cervo, il Portico ed il Nuna, gli accoglienti ed eleganti locali della Piazzetta a cui la Smeralda Holding ha dedicato un prezioso restyling, sono al completo ed i tantissimi spettatori attendono impazienti l'inizio dell'incontro.

La Costa Smeralda ospita uno degli economisti più illustri che la storia del nostro Paese può annoverare, ed è figlio della Sardegna.

Un intellettuale libero, uno studioso lucido e appassionato, un esperto di mercati e finanze che il mondo ci invidia.

È Paolo Savona, cagliaritano, oggi ministro agli Affari Europei che sceglie Porto Cervo per presentare il suo libro autobiografico "Come un incubo e come un sogno" edito da Rubbettino, la sua seconda uscita pubblica per parlare di mezzo secolo di esperienze al servizio degli italiani con differenti incarichi.

Ministro dell'Industria, presidente del Credito Industriale Sardo, Ceo di BNL, alto dirigente della Programmazione Economica del nostro Paese, oggi unico Ministro sardo del Governo nato dalla recenti elezioni politiche, ma anche professore universitario amatissimo dagli studenti.

E non a caso in piazzetta erano tantissimi i giovani in coda per farsi firmare uno dei libri in esposizione finiti in un battito di ciglia.

Un momento della cena
Un momento della cena

Un dibattito fittissimo che ha visto all'inizio dell'evento l'intervento istituzionale del Sindaco Roberto Ragnedda.

Il maestro di cerimonia è quell'impeccabile Bruno Vespa che ha condotto la serata secondo il suo stile divulgativo ma colto, pronto a cogliere tutte le sfumature in ogni battuta degli ospiti.

Nel corso del talk-show grande attenzione è stata dedicata alla Sardegna anche grazie all' intervento autorevole di Christian Solinas, senatore del Partito Sardo D'Azione, molto applaudito dalla nutrita platea di autorità, consorziati storici, turisti e grandi personalità della politica, dell'imprenditoria, della cultura, dello spettacolo, della finanza, dello sport oltre a tantissima gente comune desiderosa di conoscere meglio il Paolo Savona che si racconta pubblicamente.

In chiusura ha parlato il padrone di casa Alberto Scanu, presidente di Confindustria Sardegna, organizzatore di un incontro che resterà nella storia della Costa Smeralda per il prestigio dei relatori e per la significativa presenza di tante persone in platea che hanno condiviso un momento speciale ricordando le straordinarie serate culturali di Porto Cervo quando al timone del paradiso gallurese c'era il Principe Karim Aga Kahn.

L.P.

 
paolo savona
Paolo Savona, un economista libero a Porto Cervo

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

2 commenti

  • forgi 25/08/2018 09:05:26

    ..... ma per parlare di cultura c'è bisogno di polizia, carabinieri ecc. Questi super integerrimi dovrebbero venire nel centro Sardegna non a Porto Cervo.
  • giuliodeso 25/08/2018 06:55:16

    Non c'era pigliaru Paci benché Carlo che nei giorni in cui Mattarella si oppose a sa ora gridarono alla giusta causa per poi pigliarsela...a nome di tutti i sardi che amano savona