Cultura » Burcei

L'amore per la lingua sarda e per Burcei, un'opera di Pasquale Sanna

Venerdì 03 Agosto alle 18:40 - ultimo aggiornamento alle 19:13


Nel riquadro, Pasquale Sanna

Poeta improvvisatore: 59 anni di età, dopo più di 34 anni di poesia improvvisata sui palchi della Sardegna e in parte anche scritta, Pasquale Sanna di Burcei ha ora pubblicato un libro.

L'ha fatto nella sua lingua sardo-campidanese, una silloge poetica dal titolo "Piscadori de cultura", edita da Grafica del Parteolla di Dolianova e con la prefazione del professor Francesco Casula.

"Si tratta di canzoni, sonetti, muteti, in terzine e quartine, sestine e ottave, in cui - dice il poeta - racconto l'amore e gli affetti familiari, le feste, gli amici e i paesani, i matrimoni e la caccia, il progresso e la guerra. Insomma la vita e la morte, Dio e i santi. Con i fatti e le opere che succedevano nel mio paese: Burcei, antigu paísu, de campidanu sentinèlla. Ma anche fuori".

Pasquale Sanna ha fatto l'imprenditore edile, ha lavorato anche in Libia sempre con la passione della poesia. "Nella mia immaginazione poetica - dice - ho incontrato anche Ulisse, Socrate, Parmenide e Lucrezio, Alcibiade, Esopo e le favole, il popolo kurdo. Ma anche la tirannia dei piemontesi e sabaudi".

Il suo sogno? "Sogno che la mia silloge non venga solo letta e apprezzata dagli estimatori della poesia sarda ma che arrivi nelle famiglie, nelle scuole e nelle biblioteche: perché solo così sarà possibile valorizzare e diffondere la lingua e la poesia sarda". Per info si puo' contattare la mail "piscadoridecultura@gmail.com".

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook