Cultura » Italia

Domeniche gratis ai musei addio: l'annuncio del ministro Bonisoli

Martedì 31 Luglio alle 16:17 - ultimo aggiornamento alle 18:52


Il ministro Alberto Bonisoli

Le domeniche gratuite ai musei? Saranno solo un ricordo. È quanto emerge dall'annuncio del ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli, che in visita oggi alla Biblioteca Nazionale di Napoli ha dichiarato: "Le domeniche gratis nei musei rimarranno per tutta l'estate, poi si cambia. Non saranno più obbligatorie, e i direttori potranno decidere se tenere le strutture aperte oppure no".

Secondo il ministro "l'iniziativa andava bene come lancio pubblicitario, ma proseguire significa andare in una direzione che non piace a nessuno".

"Penso ad esempio – ha spiegato il Ministro - a Pompei: chi ci va a novembre? Magari la prima o tutte le domeniche di quel mese si può aprire gratis perché non c'è tanta gente". Nei periodi in cui ci sono molti turisti in Italia, invece, secondo il Ministro le cose cambiano: "Il problema è quando si viene costretti dal ministero ad aprire la prima domenica di agosto, con migliaia di turisti stranieri che arrivano e pensano che gli italiani sono pazzi perché li fanno entrare gratis".

Per Bonisoli, la gestione delle domeniche gratis passerà, quindi, ai direttori dei singoli musei ai quali "lascerò maggiore libertà: se vogliono aprire i musei gratis una domenica non c'è niente di male, ma se diventa obbligatorio farla, allora non va bene".

Immediata la replica – via Facebook - dell'ex ministro Dario Franceschini, secondo cui quella dei musei gratis la domenica era diventata una "festa di popolo che ha fatto aumentare anche gli ingressi a pagamento, oltre a essere un fatto educativo e pedagogico. Eliminare questa abitudine, buona, per una discontinuità politica è molto grave".

L'idea, inoltre, di affidare ai direttori dei musei la scelta di una giornata aperta al pubblico, secondo Franceschini "creerebbe un grosso disagio e non avrebbe lo stesso impatto".

(Unioneonline/v.l.)

DITE LA VOSTRA:

 
visitatori agli uffizi
Stop alle domeniche gratis al Museo. Decisione giusta?

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

8 commenti

  • studioroma 01/08/2018 12:41:47

    credo che l'arte non possa essere negata e usata violentando chi non può permettersi il lusso di girare i musei, bisognerebbe dire che non è un divertimento, ma un evento culturale sacro dove tutti dovrebbero poter ammirare. credo che questi individui politici dovrebbero gestire semplicemente la soluzione: chi ha un reddito superiore a 30.000,00 euro deve pagare sempre, chi non lo raggiunge si potrebbe valutare una quota. ma credo ci debba essere rispetto sul reddito delle persone
  • Chiara_71 01/08/2018 11:38:02

    La decisione spetta ai direttori che potranno anche cumulare le giornate gratuite in periodi in cui c'e' poco afflusso, come scritto nell'articolo. Quindi le critiche sono infondate
  • be 01/08/2018 11:20:13

    per mraxani quindi è una buffala che il Governo Renzi prese in affitto una aereo per il costo di 150 milioni , poi il Ministro non vuole abolire le domeniche Gratis lascia la facolta ai Diretori
  • otttoz 31/07/2018 22:08:07

    almeno adesso sappiamo che il ministro della cultura popolare si chiama Bonisoli...
  • rosalux 31/07/2018 18:44:19

    La cultura non può essere alla portata di tutti, ma deve essere riservata a pochi privilegiati. E' bene che il popolino rimanga ignorante, in modo che possa essere manovrato a piacere dei governanti. Vero ministro?
  • mraxani 31/07/2018 18:19:48

    Oltre ai proclami, stanno solo facendo danni. Non bastano le bufale sull'aereo di Renzi o sui migranti respinti in Libia, la realtà è che la disoccupazione aumenta.
  • Alfie 31/07/2018 17:24:30

    Ma questi nuovi ministri stanno riuscendo a far rimpiangere i vecchi. Non sa il Ministro che, ad esempio, in Francia i musei sono gratuiti una volta al mese.
  • misteriosum 31/07/2018 16:46:43

    Il governo del cambiamento in peggio....Se questi durano 5 anni saremo travolti dalle macerie: Dalla padella alla brace.