Cultura » Alghero

"LandWorks Sardinia 2018", all'Argentiera le final four del workshop

Venerdì 25 Maggio alle 14:42 - ultimo aggiornamento alle 15:13


Una delle installazioni di Landworks all'Argentiera

In programma all'Argentiera le final four della IX edizione del workshop internazionale "LandWorks Sardinia 2018".

Fra i partecipanti gli studenti arrivati da diverse parti del mondo - fra cui Cina, Colombia, Germania, Norvegia, Stati Uniti, Spagna, Svizzera - che, insieme ai giovani del DADU (dipartimento di Architettura, Design e Urbanistica dell'Università di Sassari), ai partecipanti del programma di alternanza scuola-lavoro dell'Istituto di Istruzione Superiore Roth di Alghero ed ai ragazzi dei centri di accoglienza di Sassari e Palmadula, divisi in 4 differenti gruppi, presenteranno le opere temporanee e permanenti realizzate durante il workshop per contribuire al recupero, al rinnovamento e alla ripresa economica del territorio della borgata mineraria di Sassari.

La giornata finale del workshop si aprirà sabato all'Argentiera con inizio alle 17. In questa occasione sarà possibile visitare la struttura di Pozzo Podestà e la mostra "SOTTOSOPRA - Riscoprire l'Argentiera", organizzata dai partner del progetto LandWorks Plus.

La mostra presenta, attraverso diverse sezioni, riflessioni sull'identità del luogo, sulle criticità e potenzialità, analizzate e proposte attraverso progetti elaborati negli ultimi anni. L'obiettivo della ricerca è quello di trovare modalità per uno sviluppo sostenibile, di elevato livello culturale dell'ex borgo minerario, da un punto di vista architettonico e paesaggistico.

Il progetto "LANDWORKS PLUS_IN-SEGNARE il paesaggio" è stato selezionato tra i 15 finalisti del bando 2018 "Culturability - rigenerare spazi da condividere", scelto fra i 341 progetti candidati da tutta Italia alla call, promossa dalla Fondazione Unipolis, per sostenere iniziative culturali e creative innovative ad alto impatto sociale che rigenerano e riattivano spazi.

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook