Cultura » Cagliari

"Cinema e legalità", il Bacaredda-Atzeni di Cagliari a settembre da Mattarella

Lunedì 07 Agosto alle 14:34


Foto di gruppo per alcuni dei ragazzi e dei docenti coinvolti

Un riconoscimento importante per l’Istituto Bacaredda-Atzeni di Cagliari, che il prossimo 18 settembre volerà a Taranto per rappresentare la Sardegna alla cerimonia di inaugurazione dell’anno scolastico 2017-2018 alla presenza del Capo dello Stato Sergio Mattarella e del Ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli.

I ragazzi del biennio di Geometri, Liceo scientifico e Tecnico commerciale dell’Istituto cittadino, dopo aver superato una selezione regionale, hanno infatti sbaragliato la diverse candidature a partecipare alla cerimonia con uno spot contro l’uso criminoso del fuoco , una performance che ha riscontrato il gradimento della commissione romana perché incentrata su due tematiche di particolare attenzione per il MIUR: il rispetto dell’ambiente e il bullismo.

Il laboratorio cinematografico rientra nel progetto "Cinema e Legalità", a cui hanno collaborato, con funzioni diverse, una decina di docenti tra i tre plessi di Cagliari, Capoterra e Selargius.

In due mesi di intenso lavoro a cavallo con la chiusura dell'anno scolastico, Giovanni Lo Biondo, Mattia Toffolon, Mariana Lavinia Pana, Nicola Aiana, Federica Bassi, Davide Bellisai, Giampaolo Marcia, Filippo Mocci, Carlotta Uglietti, Antonio Incostante e Giorgia Vargiu, diretti dai registi Tore Cubeddu e Valentina Corona e addestrati dal coach attoriale Daniel Dwerryhouse del Teatro di Sardegna, sono riusciti a realizzare un video dal grande valore artistico.

Il video realizzato dai ragazzi dell'istituto cagliaritano

L'appuntamento è, dunque, per la mattina del 18 settembre, quando ci sarà la diretta Rai da Taranto.

"Piena soddisfazione per questo risultato – ha commentato il dirigente scolastico Pier Paolo Porcu – una vittoria che è il giusto coronamento di un anno ricco di soddisfazioni a livello sia nazionale sia internazionale".

(Redazione Online/v.l.)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook