Cultura » Guamaggiore

Nuraghe di Guamaggiore: al via la seconda campagna di scavi

Giovedì 20 Luglio alle 17:02


Nuraghe Barru

Il rilancio del turismo culturale passa attraverso la riscoperta e la valorizzazione dei siti nuragici presenti nel territorio.

L'amministrazione comunale di Guamaggiore ha approvato il progetto per la valorizzazione della reggia nuragica di Barru, al confine con Guasila.

Presto verrà avviata la seconda campagna di scavi: l'ufficio tecnico comunale ha pubblicato l'avviso per l'affidamento della direzione lavori e del coordinamento della sicurezza nel progetto di valorizzazione archeologica (stanziati in questa fase poco più di 59mila euro) che prevede l'impiego di un ingegnere, un architetto e un archeologo.

Il consiglio comunale ha inserito la nuova fase della campagna di scavi nel Piano triennale delle opere pubbliche, considerandola prioritaria: a Guamaggiore verrà realizzato un museo per la custodia e l'esposizione dei reperti archeologici.

"Gli investimenti in cultura possono rappresentare un volano per il turismo interno e per l'occupazione locale", ha detto il sindaco Nello Cappai.

Si è parlato degli scavi a Barru (e dei reperti rinvenuti negli scorsi anni) in occasione del primo congresso regionale "Notizie e scavi della Sardegna nuragica" tenuto a Serri a inizio estate.

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook