Cultura

Sardegna al femminile: Anna Maria Pierangeli, l'unico "grande amore" di James Dean

Lunedì 13 Marzo alle 13:28 - ultimo aggiornamento alle 17:17


James Dean e Anna Maria Pierangeli

Una ragazza cagliaritana passeggia per le strade di via Veneto a Roma. Un signore distinto ai tavolini del bar si alza, la raggiunge, le dice che è bellissima. Quell'uomo è Vittorio De Sica.

Comincia così l'ascesa sul grande schermo di Anna Maria Pierangeli. A vent'anni approda a Hollywood e molti perdono la testa per il suo volto delicato. Dopo oltre trenta film, un fidanzamento con James Dean e due matrimoni, la "fidanzatina "d'America si perde nello star system americano e muore prima che il suo vero successo le venga riconosciuto.

***

Una parabola alla Marilyn Monroe, quella di Anna Maria Pierangeli, talentuosa attrice che dalla Sardegna riesce a entrare nell'olimpo del cinema internazionale, per poi finire nella spirale della depressione.

L'ARRIVO A ROMA - Nata a Cagliari nel 1932, Anna Maria si trasferisce presto nella città eterna per il lavoro del papà architetto. La sua bellezza fiorisce proprio nella capitale, tra le macerie della guerra, e non sfugge ai grandi nomi di Cinecittà, a partire dal regista di "Ladri di biciclette".

Nel 1950 è una giovane disillusa che tenta il suicidio nel film "Domani è troppo tardi". Un anno dopo è in "Domani è un altro giorno", sempre nei panni dell'ingenua ferita dalle vicissitudini della vita.

È qui che il suo talento viene notato dagli americani della "Metro Goldwyn Mayer", storica major statunitense, che la ingaggia per sette anni per 1600 dollari al mese, una cifra all'epoca altissima, soprattutto per un'italiana.

Un primo piano dell'attrice
Un primo piano dell'attrice

UNA CAGLIARITANA A BEVERLY HILLS - Anna Maria vola così a Los Angeles e lavora al fianco di Vittorio Gassman, Kirk Douglas, Paul Newman, Ricardo Montalban. Si lascia affascinare da questa terra promessa: presenza fissa nei party più esclusivi, vive in una villetta a Beverly Hills e gira la strade californiane a bordo di una lussuosa Buick.

Sono in tanti a corteggiarla, uno fra tutti Marlon Brando. Ma quell'aspetto così infantile fa subito colpo sul bello e impossibile per eccellenza, James Dean. Pur avendo tutta la famiglia contro, Anna Maria e l'attore fanno coppia fissa per mesi. "Quando lui veniva a prendere mia sorella - racconta la gemella Marisa - io e mia madre uscivamo di casa, esasperate".

Un'immagine della coppia
Un'immagine della coppia

I MATRIMONI E LA DEPRESSIONE - Il rapporto tra i due, fatto di passeggiate al chiaro di luna e cene a lume di candela, finisce quando lui rifiuta di sposarla. Dean non avrà più una donna, morirà l'anno dopo. Lei comincia a non reggere gli alti e bassi dello star system. La sua popolarità subisce un calo e nemmeno i due matrimoni successivi riusciranno a salvarla dalla depressione.

A 39 anni, con una malattia nervosa e in una situazione finanziaria molto difficile, Anna Maria muore a Beverly Hills per un cocktail mortale di barbiturici.

La storia completa sul libro "Sardegna al femminile", II volume in edicola con L’Unione Sarda

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook