Cronache dalla Sardegna

Alghero, chef chiude e va a Mosca
"I sardi amano solo la loro cucina"

Lunedì 15 Aprile 2013 alle 10:41


Cristiano Andreini

"Se nel menu vengono a mancare gli gnocchetti, allora diventa davvero problematico". E' con una sferzante battuta che Cristiano Andreini, pronto a iniziare la nuova avventura all'interno del cinque stelle luxury Hotel Nacional di Mosca, spiega le ragioni che lo hanno indotto alla chiusura del locale di via Arduino, ad Alghero.

La mancanza di curiosità dei sardi verso le cucine diverse da quella tradizionale non è l'unico motivo che ha indotto allo chef, figlio d'arte, alla separazione. Ci sono i motivi ormai noti della crisi e il bisogno di stimoli di cui la professione del cuoco si alimenta: "La mia non è una fuga ma piuttosto il bisogno di raccogliere idee, ispirazioni e emozioni di cui il mio mestiere non può fare a meno".

L'intervista completa sull'Unione Sarda in edicola è fimata da Caterina Fiori.

Loading...
Caricamento in corso...