Cronache dalla Sardegna

Spaccio di droga, estorsioni e usura:
sgominata a Quartu la banda di "Hitler"

Giovedì 16 Giugno 2011 alle 06:52


giulio collu foto elisabetta messina

Giulio Collu - Foto elisabetta messina

Sotto le strette direttive del vice questore Giacinto Mattera, gli agenti del Commissariato di Quartu hanno messo le mani su una presunta banda sotto accusa per spaccio di stupefacenti, estorsione, usura. Il principale accusato, per reati diversificati, è Giulio Collu, 34 anni, presunto capo di una banda che operava da anni a Quartu e nell'hinterland soprattutto nello spaccio della droga. Con lui sono stati arrestati Marcello Caria, 54 anni, Angelo Ledda,30 anni, Alessio Mascia, 34 anni, Francesco Frau, 40 anni, Cristian Mannai, 38 anni, Iacopo Borea, 27 anni, Giorgio Saiu ,31 anni, Maurizio Corda, 40 anni e Manolo Piras, 30 anni. Collu, Mannai, Caria, Saiu, Ledda e Piras sono stati già trasferiti a Buoncammino. Borea, Mascia e Frau sono invece agli arresti domiciliari, mentre per Corda è scattato l'ordine di dimora. Deve stare a casa in determinate ore della giornata e della notte in particolare. L'operazione, in cui sono stati utilizzati tutti gli uomini della stessa sede di polizia e alcune unità cinofile, è scattata dopo un vertice tenuto ieri sera nel Commissariato di Quartu dal vice questore Mattera.

Nessun commento presente per questo articolo