Cronaca » USA

Russiagate, brutte notizie per il presidente Usa: accordo vicino Manafort-Mueller

Venerdì 14 Settembre alle 07:56


Donald Trump (foto Ansa)

Brutte notizie per Donald Trump.

L'ex capo della campagna elettorale del presidente Usa, Paul Manafort, sarebbe vicino a un accordo con il consigliere speciale per il Russiagate, Robert Mueller.

Lo hanno rivelato le tv Abc e Cnn, secondo cui l'accordo potrebbe essere annunciato oggi, in un tribunale federale di Washington, dove nei prossimi giorni dovrebbe iniziare il secondo processo contro Manafort.

Al momento - secondo fonti citate dalle tv locali - Manafort sarebbe pronto a patteggiare dichirandosi colpevole e sarebbe disposto a collaborare alle indagini volte a capire che ruolo abbia avuto Trump nel caso Russiagate.

(Unioneonline/s.a.)

 
il presidente tra volto dallo scandalo watergate richard nixon (foto ansa)
I giornalisti che affossarono Nixon: "Russiagate peggio del Watergate"

 
rod rosenstein
Russiagate, i repubblicani chiedono la rimozione del viceministro della Giustizia

 
donald trump (foto ansa)
Russiagate, Trump ammette l'incontro del figlio coi russi: "Totalmente legale"

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

3 commenti

  • Giano 14/09/2018 12:54:01

    Stranamente, però, nessuno si chiede che ruolo abbia avuto Obama, il premio Nobel per la pace sulla fiducia, e la fedele segretaria di Stato Hillary Clinton, nella crisi dell’Ucraina, l’inasprimento della tensione USA-Mosca, la gestione ed il sostegno alle proteste, le rivolte popolari, la “Primavera araba” e gli scontri in Egitto, Tunisia, Libia e Siria: Eppure ci sono le mail della Clinton che testimoniano la sua diretta responsabilità. Perché nessuno apre un’inchiesta?
  • Giano 14/09/2018 12:44:33

    Ogni giorno ci sono nuove accuse o cattive notizie su Trump. Quando leggerete una notizia positiva su Trump segnatela sul calendario, come il cambio bombola; sarà uno scoop. Poi lo accusano di avercela con Google e i media che danno spazio solo a notizie negative su di lui! Durante le presidenziali oltre 200 testate giornalistiche e reti televisive (la quasi totalità) erano contro Trump. Un caso?
  • wing1250 14/09/2018 12:28:48

    davvero posdsiamo toglierci sto tomo dalle scatole ? fantastico.