Cronaca » Provincia di Cosenza

Tragedia del torrente Raganello, tra gli indagati anche tre sindaci

Mercoledì 12 Settembre alle 20:58 - ultimo aggiornamento Giovedì 13 Settembre alle 08:44


Le operazioni di salvataggio dopo la piena del torrente Raganello

La Procura di Castrovillari (Cosenza) ha emesso sette informazioni di garanzia nell'ambito dell'inchiesta sulla tragedia delle gole del torrente Raganello a Civita, che il 20 agosto scorso ha provocato la morte a causa della piena di dieci escursionisti.

Si tratta dei sindaci di Civita, San Lorenzo Bellizzi e Cerchiara di Calabria (Alessandro Tocci, Antonio Cersosimo e Antonio Carlomagno), il presidente del Parco Nazionale del Pollino, Domenico Pappaterra, Gaetano Gorpia, dirigente dell'ufficio Biodiversità dei Carabinieri Forestali, e le guide escursionistiche Giovanni Vancieri e Marco Massaro.

Gli avvisi sono stati emessi "in considerazione degli atti istruttori irripetibili che devono essere effettuati. È doveroso che la giustizia dia una risposta rapida", ha dichiarato il procuratore Eugenio Facciolla, che ha incontrato consulenti tecnici e polizia giudiziaria per fare il punto delle indagini.

L'area in cui è avvenuta la tragedia è stata posta sotto sequestro probatorio.

(Unioneonline/F)

 
uno dei ragazzi salvati dai soccorsi (foto ansa)
Calabria, piena del torrente: dieci escursionisti morti

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook