Cronaca » Provincia di Roma

Mondo di mezzo, la Corte d'Appello: "È mafia". Carminati condannato a 14 anni

Martedì 11 Settembre alle 14:21 - ultimo aggiornamento alle 21:10


Ribaltata la sentenza di primo grado per il maxiprocesso di Mafia Capitale.

I giudici della terza Corte d'Appello di Roma, presieduta da Claudio Tortora, hanno riconosciuto l'applicazione del 416 bis, ammettendo dunque il reato di associazione a delinquere di stampo mafioso, accusa caduta nel verdetto di primo grado di luglio 2017, che aveva riconosciuto l'esistenza di due associazioni a delinquere "semplici" ai cui vertici c'erano l'ex Nar Massimo Carminati e il re delle cooperative rosse Salvatore Buzzi.

Le pene sono state comunque ridotte: Carminati passa da 20 anni a 14 anni e sei mesi, mentre Buzzi da 19 a 18 anni e 4 mesi.

"Questa sentenza - ha sottolineato Virginia Raggi, presente in Aula - conferma la gravità di come il sodalizio tra imprenditoria criminale e una parte della politica corrotta abbia devastato Roma".

Il procuratore generale aveva chiesto una condanna a 26 anni e mezzo per l'ex Nar e 25 anni e 9 mesi per Buzzi.

"Massimo Carminati è un boss - aveva detto il procuratore aggiunto Giuseppe Cascini nella sua requisitoria dello scorso 29 marzo - così lo chiamano i criminali nelle intercettazioni, riconoscendolo come capo, obbediscono a lui perché riconoscono il suo potere criminale".

In totale, nell'aula bunker di Rebibbia, sono state chieste condanne per circa 430 anni.

(Unioneonline/D)

LA SENTENZA DI PRIMO GRADO:

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

3 commenti

  • lianu 11/09/2018 18:05:09

    quindi siccome è mafia c'è lo sconto di pena...
  • LUVA61 11/09/2018 17:03:11

    Quindi, mi pare di capire l'aggravante mafiosa porta ad uno sconto di pena ! "Ge siamo messi bene!" avrebbe detto mio padre !
  • pierolog 11/09/2018 16:27:47

    lo sconto di pena è più sicuro dei saldi dopo l'epifania