Cronaca » Sarule

Sarule, scoperta una piantagione di cannabis: giovane nei guai

Lunedì 10 Settembre alle 18:18 - ultimo aggiornamento alle 23:20


Il materiale sequestrato

La polizia ha arrestato un giovane coltivatore di marijuana, pizzicato in flagranza mentre stava innaffiando la sua piantagione, composta da circa 200 piante.

La piantagione - di cannabis indica - è stata individuata dagli agenti dei commissariati di Ottana e Macomer a Sarule, all'interno di un terreno di proprietà del ragazzo.

Quest'ultimo aveva provveduto a installare tutto il necessario per la cura e la "salute" delle piante: un complesso sistema di irrigazione con un lungo tubo lungo complessivamente 375 metri, un vascone per l'acqua e un impianto "a goccia" per irrorare al meglio ogni singola radice.

Il tutto nascosto tra querce e sugherete e alimentato dalla corrente elettrica prodotta da un generatore di energia a sua volta collegato a un pannello solare.

La piantagione è stata così sequestrata, mentre il giovane è stato sottoposto a obbligo di dimora.

(Unioneonline/l.f.)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

1 commenti

  • user222102 11/09/2018 06:12:10

    Qualche mese addietro il capo della direzione antimafia ha chiesto,in parlamento,al governo, di legalizzare la cannabis ., per togliere risorse. Alle mafie.