Cronaca » Provincia di Perugia

Per sbaglio parte un colpo dal suo fucile, muore un cacciatore 63enne

Lunedì 10 Settembre alle 09:06


Immagine simbolo

Ucciso da un colpo partito per sbaglio dal suo fucile.

Un uomo di 63 anni, Eriberto Pagliari, è morto ieri a Massa Martana, in provincia di Perugia, in seguito a un incidente di caccia.

Il suo corpo senza vita è stato trovato da alcuni suoi vicini di casa, che lo stavano cercando dopo che la moglie aveva lanciato l'allarme.

La donna aveva infatti chiesto aiuto ai conoscenti che conoscevano il luogo in cui la vittima si recava per cacciare.

Lì hanno scoperto il cadavere del 63enne tra le sterpaglie, in una radura dove prima si trovava un vigneto.

Inutili i soccorsi.

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, dopo aver colpito una colomba, l'uomo sarebbe rimasto impigliato tra due fili di ferro del vigneto, nel tentativo di recuperare l'animale.

Poi sarebbe partito il colpo dall'arma che l'uomo imbracciava - un fucile calibro 12 automatico - e che lo ha centrato all'ascella destra.

Sul corpo dell'uomo verrà eseguita l'autopsia, che aiuterà a chiarire le dinamiche della tragedia.

(Unioneonline/F)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

2 commenti

  • trabant 10/09/2018 17:04:03

    Se fosse andato a fare una passeggiata o a cercare funghi sarebbe ancora vivo. Un’arma carica è sempre molto pericolosa.
  • user237667 10/09/2018 14:05:58

    oscar della pietà