Cronaca » Provincia di Ragusa

Ragusa, foto di Mussolini appesa al bar: per i giudici non è reato

Domenica 09 Settembre alle 08:23 - ultimo aggiornamento alle 09:04


Benito Mussolini (foto Ansa)

A Modica, in provincia di Ragusa, il Tribunale del Riesame locale ha disposto il dissequestro di un'immagine di Benito Mussolini, presa in consegna dai carabinieri il 10 agosto scorso in un bar dopo la segnalazione di una giovane che, vedendola appesa, aveva chiesto l'intervento del 112.

La foto esposta dal titolare della struttura, Giuseppe Spadaro, inoltre, era accompagnata dalla frase: "Non ho paura del nemico che mi attacca, ma del falso amico che mi abbraccia".

Ma non ci sarebbe reato.

Per il Riesame, infatti, che cita due sentenze di Cassazione, la numero 1 del 1957 e la 28 del 2016, la manifestazione del pensiero non si può limitare, in quanto garantita dalla Costituzione; altra cosa è invece il pericolo di ricostituzione e riorganizzazione del partito fascista ma in questo caso, non sarebbe stata ravvisata "nemmeno l'astratta considerabilità del reato di apologia del fascismo".

(Unioneonline/M)

 
benito mussolini
Il bar espone una foto di Mussolini, i carabinieri la fanno rimuovere

 
(foto ansa)
"Camerata, presente!": Sassari, il saluto fascista ai funerali indigna il web

 
Funerale fascista a Sassari. Todini jr: "Così voleva papà"

***

SASSARI, IL FUNERALE FASCISTA DEL PROFESSOR TODINI:

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

10 commenti

  • wing1250 10/09/2018 07:49:40

    in un paese dove ancora si intitolano strade ai comunisti storici certo che non è reato. o vale per tutti o per nessuno.
  • efferre 10/09/2018 01:20:04

    Limitare la libertà come chi punta il dito contro certi personaggi..è un po fascista.Mi sembra si stiano invertendo le parti,mi sembra siano più fascisti i comunisti di oggi che i fascisti di un tempo.Qualcuno ricorda Stalin?
  • drugo 09/09/2018 22:58:32

    ma lasciamo fare, esponete quello che vi pare: mussolini, hitler, stalin.. così vi sentite liberi e potete parlare di libertà e quant'altro, poi vediamo come andranno gli affari, perché si è liberi anche di non entrare in locali pubblici che espongo foto, manifesti, busti dei vostri miti
  • 244745 09/09/2018 21:10:46

    ma questa ragazza non aveva altro da fare?Se gli dava così tanto fastidio perchè non è andata via?I nostri tribunali sono al collasso e non c'è bisogno che una paladina del "oggi non so cosa fare"ne aumenti il lavoro
  • Alex_Mahone 09/09/2018 21:07:35

    bene così.
  • maman-ti 09/09/2018 20:08:03

    Fisieddu 09/09/2018 11:06:12--Dov'è il reato? anch'io ne tengo una appesa in bagno, accanto al rotolo della carta igienica.-- Anche io la tengo li, però la foto è quella di Stalin.
  • nur 09/09/2018 17:54:31

    Finalmente un giudice con la testa sulle spalle,è andata male a chi voleva creare un caso sul nulla.
  • semur 09/09/2018 16:54:45

    no. non è reato mostrare il volto di chi, con i suoi roboanti discorsi e l incapacità di controllare i suoi alleati, ha portato l Italia alla guerra e causato centinaia di migliaia di morti. potrebbe, anzi, servire da monito...
  • Fisieddu 09/09/2018 11:06:12

    Dov'è il reato? anch'io ne tengo una appesa in bagno, accanto al rotolo della carta igienica.
  • user213143 09/09/2018 10:00:33

    Una cicca di sigaretta buttata in un prato secco può causare una catastrofe vedi Sassari.