Cronaca » Alghero

Corallaro morto ad Alghero
Recuperato il corpo di Dino

Domenica 09 Settembre alle 14:34 - ultimo aggiornamento alle 22:03


Le operazioni di recupero e, nel riquadro, Dino Robotti

Individuato questa mattina poco dopo le 9, è stato recuperato il corpo senza vita di Dino Robotti.

Le attività, al termine di tre giorni di ricerche, sono state svolte dai sommozzatori del 4° Nucleo subacquei della Guardia costiera, sotto il coordinamento del capitano di vascello Maurizio Trogu, direttore marittimo del Nord Sardegna.

Il ROV munito di sonar ha consentito di vedere il cadavere, che era adagiato a 92 metri di profondità sul fondale roccioso.

I militari, con un moschettone in dotazione al ROV, hanno agganciato il sub e lo hanno recuperato; una volta in superficie è stato issato sulla motovedetta CP 871 della Guardia costiera di Alghero e riportato in porto.

La salma è ora a disposizione della magistratura.

(Unioneonline/s.s.)

 
dino robotti
Corallaro disperso ad Alghero. Ritrovato il corpo a 92 metri

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

4 commenti

  • dani480 10/09/2018 09:18:55

    E' STRANO VEDERE UN SOLO COMMENTO SULLA TRAGICA FINE DI QUESTO POVERO RAGAZZO. SPESSO MI CAPITA DI LEGGERE COMMENTI SU ARTICOLI RIGUARDANTI ANIMALI, DOVE LEGGO IL DISPIACERE DI TANTE PERSONE. POI MUORE UN RAGAZZO DI 38 ANNI E L UNICO COMMENTO CHE VEDO E' UN QUALCOSA DI INUTILE. PER ME CHE NEMMENO LO CONOSCEVO, SONO STATI DEI GIORNI DIFFICILI. HO PENSATO ALLA MOGLIE E AL SUO PICCOLO, ALLA MAMMA E ALLA SORELLA. A VOI VANNO LE MIE CONDOGLIANZE E UN SENTITO ABBRACCIO.
  • nagasaki 10/09/2018 03:55:07

    Questo è uno dei lavori più pericolosi al mondo dove niente può essere lasciato al caso, Dino allunga la già triste lista che in Sardegna è già cospicua, questi sono i lavoratori degli abissi!! Non a caso la COMEX di Marsiglia ha sempre avuto nei suoi sub i corallari di Alghero. Dino R.I.P
  • user235427 09/09/2018 22:24:32

    morire sul lavoro è una tragedia nella tragedia ... riposa Grande Uomo
  • user232980 09/09/2018 19:03:30

    ….in qualunque caso esistono anche i carabinieri subacquei che hanno il rov in dotazione!