Cronaca » Alghero

Corallaro disperso a Capo Caccia: ricerche in corso tra le polemiche

Venerdì 07 Settembre alle 13:00 - ultimo aggiornamento Sabato 08 Settembre alle 09:53


I corallari Tore Lai e Fausto Troisi

Proseguono senza sosta le ricerche di Dino Robotti, il corallaro di 38 anni disperso da ieri al largo di Capo Caccia.

In mare le motovedette della Capitaneria e i sommozzatori dei vigili del fuoco.

Partecipano alle perlustrazioni anche i colleghi più esperti dello sfortunato sub, Fausto Troisi e Tore Lai, punto di riferimento nell'ambiente dei cacciatori di oro rosso.

I decani dei corallari, con il loro personale Rov, si sono affiancati nelle perlustrazioni alle motovedette della Capitaneria di Porto impegnate dall'alba di questa mattina a battere a tappeto un ampio tratto di mare.

Si cerca dove il Rov dei vigili del fuoco di Cagliari ieri avrebbe intercettato il punto di immersione e il pallone utilizzato dallo sfortunato sommozzatore.

Il comandante della Capitaneria di Alghero, Roberto Fronte, ha annunciato l'arrivo di un sottomarino più performante, facendo sapere che le ricerche non saranno facili, anche a causa della forte corrente di maestrale.

Intanto non sono mancate delle polemiche sulla carenza di attrezzature per le ricerche a mare.

Il Conapo, sindacato autonomo dei vigili del fuoco, ha fatto sapere che il Rov utilizzato nel primo giorno di perlustrazione si è guastato ed era l'unico in dotazione per la Sardegna.

In attesa che ne arrivi un altro da Roma, sono stati dei privati a mettere a disposizione della Guardia costiera i loro robot sottomarini.

Critico il segretario regionale Pietro Nurra: "Un robot in più – ha detto - avrebbe permesso di accelerare i tempi di ritrovamento e recupero".

 
i sommozzatori ad alghero (foto gloria calvi)
Alghero, individuato il luogo in cui il corallaro si è immerso in mare

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

1 commenti

  • carmine65 07/09/2018 22:11:58

    Si da il caso che in Sardegna esistono anche i carabinieri subacquei che hanno il rov!