Cronaca » Selargius

Gravi danni a una pizzeria di Selargius, individuati i responsabili del rogo

Giovedì 06 Settembre alle 13:56 - ultimo aggiornamento alle 20:05


Una Volante del commissariato di Quartu è arrivata intorno alle 4 di questa mattina davanti a una pizzeria di Selargius, dove era stato segnalato un incendio nella parte esterna.

Gli agenti hanno notato la presenza di un impianto di videosorveglianza, che poteva aver ripreso i responsabili del rogo.

E in effetti esaminando i filmati hanno visto due persone: a bordo di una Toyota Yaris sono arrivate davanti al locale.

Uno dei due, rivelatosi poi minorenne, è sceso e ha cosparso i cassonetti della spazzatura con del liquido infiammabile, poi ha appiccato il rogo. L'altro invece è rimasto in macchina. Infine si sono allontanati.

La pizzeria ha riportato gravi danni, con la serranda e gli infissi che sono andati completamente distrutti.

Il caso è stato risolto in poco tempo: i poliziotti sono risaliti ai responsabili, si tratta di M.F., 19enne di Quartu, e un minorenne di Cagliari.

Il primo è stato arrestato, il secondo denunciato e riaffidato ai genitori.

(Unioneonline/s.s.)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

2 commenti

  • paolo47 06/09/2018 19:01:18

    Perchè non mandare anche il minore dentro al carcere ? Cè il minorile per lui
  • pierolog 06/09/2018 15:37:39

    i vandali hanno mostrato una intelligenza non comune, è facile prevedere per loro un futuro dietro le sbarre