Cronaca » Libia

Scontri e caos in Libia: il governo dichiara lo stato d'emergenza a Tripoli

Domenica 02 Settembre alle 20:36


Tripoli, un uomo mostra la sua auto crivellata (foto Ansa)

Il consiglio presidenziale libico guidato da Fayez al Sarraj ha proclamato lo stato d'emergenza a Tripoli per gli scontri tra milizie che si stanno verificando intorno alla Capitale.

Una decisione che ha lo scopo di "proteggere i cittadini e la sicurezza, gli impianti e le istituzioni vitali che richiedono tutte le necessarie misure militari e civili", si legge nel comunicato ufficiale del governo.

Violenti i combattimenti lungo la strada che porta all'aeroporto.

Il governo definisce gli scontri un "attentato alla sicurezza della capitale e dei suoi abitanti, davanti ai quali non si può restare in silenzio, con l'obiettivo di interrompere il processo pacifico di transizione politica e minare gli sforzi per arrivare alla stabilizzazione del Paese".

Il consiglio presidenziale invita le milizie a rispettare la tregua e ad interrompere le operazioni militari che hanno nel mirino proprio Tripoli.

"Stiamo avanzando lungo la direttrice sud, nei pressi dell'aeroporto", è invece il proclama della settima Brigata.

(Unioneonline/L)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook