Cronaca » Provincia di Napoli

Napoli, omicidio di camorra in pieno centro: decine di testimoni, nessuno denuncia

Domenica 02 Settembre alle 15:31


Sono immagini choc, quelle diffuse oggi dal quotidiano di Napoli "Il Mattino".

Killer in azione in pieno centro e in pieno giorno a Napoli, il video di un omicidio di camorra tra donne, studenti e turisti.

Siamo al 17 novembre, sono le 15 e in piazzetta Santa Teresa agli Spagnoli c'è una vera e propria esecuzione della camorra. La vittima è il 38enne Gennaro Verrano: molte persone vedono, a decine a giudicare dal video, ma nessuno denuncia.

Verrano è con la moglie incinta. Non appena i due parcheggiano lo scooter il sicario entra in azione, prima colpisce la vittima una volta, poi la insegue e la finisce.

La moglie di Gennaro Verrano riesce a scampare all'agguato, e dopo il delitto torna sul posto per riprendersi lo scooter su cui viaggiava con il marito ormai morto.

A colpire più di tutto è il numero di persone - davvero molte - che hanno assistito alla brutale esecuzione, e il fatto che nessuno abbia denunciato.

Il prossimo 20 settembre si svolgerà l'udienza preliminare del procedimento contro il presunto killer, il 23enne Francesco Valentinelli. Il video è agli atti del processo.

(Unioneonline/L)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

3 commenti

  • Idiotshunter 03/09/2018 00:05:35

    Dal video si vede perfettamente che il killer era seduto in mezzo alla gente, in alto a sinistra. Si alza al minuto 1:04 con la pistola già in mano prima che arrivi lo scooter, ma l'aveva fatto anche poco prima per poi risedersi, probabilmente avvisato dell'arrivo della vittima. Quindi resta nascosto dietro la macchina bianca sino all'arrivo dello scooter, poi dopo aver sparato va via. Gran parte di quella gente non è testimone, è complice.
  • rosalux 02/09/2018 21:41:15

    Questi sono i veri problemi che uno stato serio dovrebbe affrontare. Ma combattere contro le varie mafie è pericoloso e poi non conviene. Portano voti...
  • Utente_US 02/09/2018 19:11:32

    Questi, raramente incastrati dalla giustizia, continuano a "figliare", sempre allo stesso modo, le stesse tradizioni Vita = Zero.