Cronaca » Svezia

Lo sciopero di Greta: "Salto la scuola per lottare contro il cambiamento climatico"

Domenica 02 Settembre alle 09:37


Lo sciopero di Greta Thunberg

Dal 20 agosto scorso non si presenta a scuola e non ha intenzione di tornare tra i banchi prima del 9 settembre, data in cui si terranno le elezioni politiche.

Greta Thunberg, una studentessa svedese di 15 anni, da giorni sta portando avanti una particolare forma di sciopero: salta le lezioni e manifesta davanti al Parlamento di Stoccolma chiedendo ai politici un intervento urgente per fermare il cambiamento climatico, che quest'estate anche nei Paesi scandinavi ha portato a un innalzamento delle temperature.

"Noi bambini spesso non facciamo ciò che ci dite di fare. Facciamo quello che fate voi. E se a voi adulti non importa nulla del mio futuro, allora non dovrebbe importare nemmeno a me. Io mi chiamo Greta e frequento il nono anno di scuola. Sciopererò per il clima fino al giorno delle elezioni", si legge in uno dei cartelli esposti durante la sua protesta.

Il suo sciopero, documentato dagli scatti pubblicati dalla ragazza su Instagram, ha attirato l'attenzione dei media di tutta Europa.

(Unioneonline/F)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

1 commenti

  • Frangeo 03/09/2018 10:21:35

    Praticamente una scusa per non andare a scuola visto che il clima varia da sé infischiandosene degli uomini e delle proteste di chicchessia.