Cronaca » Provincia di Parma

Stupro di Parma, insulti sul profilo Facebook di uno degli arrestati

Sabato 01 Settembre alle 11:15 - ultimo aggiornamento alle 11:47


Federico Pesci (foto Ansa)

È stato chiuso il profilo Facebook di Federico Pesci, il commerciante di abbigliamento di 46 anni accusato - insieme al nigeriano 53enne Wilson Ndu Anihem - di aver violentato e picchiato per ore una ragazza di 21 anni a Parma.

Il fatto risale allo scorso 18 luglio.

Secondo le prime ricostruzioni dei fatti, lo stupro sarebbe avvenuto nell'attico dell'imprenditore, arrestato due giorni fa e attualmente in carcere.

Dopo la diffusione del nome dei due indagati, il profilo di Pesci sul social network è stata oggetto di insulti e offese, fino alla chiusura.

Intanto proseguono le indagini sulla vicenda: nell'appartamento di Pesci sono state trovate corde e altro materiale sadomaso e gli inquirenti stanno scavando sul passato dell'uomo.

Negli ultimi giorni sono stati denunciati altri casi di violenza sessuale a Jesolo (Venezia), dove la vittima è una minorenne di 15 anni, e a Rimini, dove un venditore di rose del Bangladesh è accusato di aver abusato di una turista danese.

(Unioneonline/F)

 
Ragazza di 21 anni picchiata e violentata per cinque ore, due arresti a Parma

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

1 commenti

  • user221034 01/09/2018 12:44:25

    A Rimini mi pare di ricordare si trattasse di due allievi poliziotti che sono miracolosamente usciti dalle cronache. Strano eh